Soldi sicuriEcco perché lo Yuan potrebbe sostituire il dollaro come valuta di riserva globale

La percentuale del dollaro nelle riserve valutarie mondiali è diminuita dall’80% negli anni ’70 a circa il 60% di oggi. Entro dieci anni, gli Stati Uniti non saranno più l’economia più grande al mondo. Al loro posto ci sarà la Cina, con un Pil pari a 37 trilioni di dollari

FRED DUFOUR / AFP

Stati Uniti e cina sono le due super potenze del mondo ma Pechino per la prima volta potrebbe superare Washignton in uno dei fondamentali dell’economia. Il segnale del sorpasso potrebbe essere l’adozione della moneta cinese, lo Yuan, come valuta di riserva globale rispetto al dollaro. La percentuale del dollaro nelle riserve valutarie mondiali è diminuita dall’80% negli anni ’70 a circa il 60% di oggi ed entro dieci anni, gli Stati Uniti non saranno più l’economia più grande al mondo. Al loro posto ci sarà la Cina, con un Pil pari a 37 trilioni di dollari, secondo le stime fatte dal Fmi.

Il progresso dell’economia cinese potrà determinare uno spostamento dell’asse verso lo yuan?

Scoprilo su Risparmiamocelo.it

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta