Viaggio nel tempoMomenti straordinari con applausi finti: il viaggio disperato e bellissimo di Gipi nella zona oscura di ciascuno di noi

Nel graphic novel del fumettista toscano si intrecciano linee narrative diverse, con piani temporali sfasati che si sovrappongono ma che concorrono a un unico, grande disegno finale

Il nuovo graphic novel di Gipi, Momenti straordinari con applausi finti (Coconino Press), intreccia storie complesse e umane. Il figlio che assiste al capezzale della madre (di professione fa ridere il pubblico, nella realtà rimane senza parole), si sovrappone ai cosmonauti che, da millenni, vagano da un pianeta all’altro e si ritrovano dispersi. E non manca il grido primordiale dell’uomo delle caverne.

Domina lo smarrimento, le memorie perse, l’incapacità di trovare le parole per descrivere un mondo e cogliere il momento. Un viaggio nel tempo, nello spazio, e nel profondo della zona oscura che abita in ognuno.

Una introduzione:





Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta