Particolare MilanoUn fai da te che non lascia nulla al caso

Il ristorante nel cuore di Porta Romana riesce a sorprendere anche nel delivery, misurando creatività ed etica in consegne personalizzate

Può la cucina italiana contemporanea sorprendere ancora, senza risultare pretenziosa e arrogante? Può concretizzarsi in un ristorante dove sentirsi a proprio agio diventa l’imperativo categorico? Può, infine, essere gustata anche in situazioni e contesti inaspettati, capaci di trasportarti magicamente altrove? Nel caso di Particolare Milano, locale nel cuore di quella Porta Romana ormai diventata quartiere d’elezione della ristorazione meneghina, la risposta è affermativa a tutte e tre le domande.

Lo chef Andrea Cutillo, creativo e dinamico eppure ben ancorato alle tradizioni, con i suoi menu stagionali – affiancato dal maître e sommelier Luca Beretta – ha saputo a viziarci in ogni momento della giornata, e una parte del nostro cuore è rimasto nel delizioso (e inaspettato, per Milano) giardino interno del locale incastonato tra i palazzi di via Tiraboschi, un angolo di città in cui non sembra affatto di essere in città.

Una cucina creativa e mediterranea, un’attenta selezione di piccoli produttori e una forte attenzione a privilegiare l’allevamento italiano ed etico, una filiera pulita d’approvvigionamento degli ingredienti: in assenza di quella che era diventata una vera e propria ‘tana’ per gli affezionati clienti, che copriva i diversi momenti del pranzo, aperitivo, cena e dopo cena, Andrea Cutillo ha deciso di mettere in piedi un servizio che va oltre il semplice delivery di piatti pronti, comunque attivo.

Il ristorante si è infatti riconvertito in un piccolo shop online per tutto ciò che normalmente si può trovare, per l’appunto, solo al ristorante: pesce di qualità selezionato, tagli di carne non scontati, bottiglie da enoteca, prodotti da dispensa come pasta, riso, olio extra vergine d’oliva. Fornitori selezionatissimi, unitamente consigli di cottura dello chef per ogni singola scelta, che si tratti del controfiletto di Wagyu giapponese, dei filetti di alici, dei calamari freschissimi e già puliti o dei filetti d’ombrina. Ma non finisce qui, dato che l’e-shop annovera anche cinque diverse box ricette con dosi da due persone, per ricreare a casa le sfiziose proposte dello chef: tagliolini crema di zucca, scamorza e guanciale; risotto al Parmigiano con crudo di gamberi, pesto in polvere, pomodorini confit e lime; guancia di manzo cotta a bassa temperatura con purea di patate e cavolo rosso in agrodolce; polpo tre cotture con patata viola, olive taggiasche e sedano; il gustoso tiramisù Particolare.

Le consegne sono personalizzate e avvengono a Milano e hinterland; prenotando il vino due ore prima ci si può assicurare che arrivi bello freddo a destinazione. Le box ricette, eleganti e corredate da istruzioni passo passo, non lasciano nulla al caso e promettono di non far sfigurare nemmeno i più imbranati ai fornelli: noi vi abbiamo avvisato, decidete voi come giocarvela.

Come, dove, quando e quanto: tutte le info sullo shop online sono sul sito di Particolare Milano; per quanto riguarda asporto e delivery occorre fare riferimento alle stories in evidenza sul profilo Instagram.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta

K - Linkiesta FictionÈ nata K, la rivista letteraria de Linkiesta curata da Nadia Terranova

È nata K – Linkiesta Fiction, una nuova rivista di letteratura curata da Nadia Terranova, finalista al Premio Strega 2019, e dal direttore de Linkiesta Christian Rocca. 

K – Linkiesta Fiction è un volume di 320 pagine disegnato dall’art director Giovanni Cavalleri e arricchito da fotografie di Stefania Zanetti, da un’illustrazione di Maria Corte e da un saggio introduttivo di Nadia Terranova. Il tema del primo numero di K è il sesso. 

K si può preordinare sul sito de Linkiesta a 20 euro più 5 di spese postali oppure acquistare nelle migliori librerie indipendenti di tutta Italia (ecco l’elenco in costante aggiornamento). 

Gli autori che hanno partecipato al primo numero con un racconto originale scritto appositamente per K sono:

Camilla Baresani, Jonathan Bazzi, Carolina Capria, Teresa Ciabatti, Benedetta Cibrario, Francesca d’Aloja, Mario Desiati, Annalisa De Simone, Viola Di Grado, Mario Fillioley, Dacia Maraini, Letizia Muratori, Valeria Parrella, Romana Petri, Lidia Ravera, Luca Ricci, Marco Rossari, Yari Selvetella, Elvira Seminara.

Ci sono anche due anteprime di romanzi di Don Winslow e di Maggie O’Farrell in uscita a breve in Italia.

Per acquistare più copie di K, scrivere qui.

20 a copia