Bigino Il riassunto di Gastronomika

Tutto quello che abbiamo pubblicato nell’ultima settimana, messo in ordine e con tutti i link. Per non perdersi neanche un articolo e fare un ripasso di tutto quello che c’è da sapere

Iniziamo con una proposta fuori dall’ordinario, per chi vuole diventare esperto di gamberi e ambisce a diventare un vero campione nel selezionare e cucinare i pregiati crostacei. Abbiamo creato il kit minimo per entrare in questo complesso ma affascinante mondo. E se voleste mai usare i gamberi nelle ricette palestinesi, abbiamo anche questo spunto. Molto più di un ricettario, il libro di Yasmin Khan raccoglie le preparazioni più antiche della Palestina , accompagnate dalla narrazione di incontri e scene di vita quotidiana. Siete tipi dalla vena un po’ più grintosa? Vi abbiamo raccontato che cosa si mangia in Gomorra. Sky sta trasmettendo le puntate finali della serie nata dal famoso libro di Roberto Saviano e prima di conoscere la conclusione di questa saga criminale, scopriamo che ruolo ha giocato il cibo nelle cinque stagioni. 

PIATTO DEL GIORNO
La sostenibilità è sempre più al centro del dibattito, ma gli italiani sono pronti per il plant based ? Burger, nugget, strip di pollo, salsicce sono pronte e è ormai aperta la frontiera dei cibi a base a vegetale anche in Italia, con un imperativo categorico, anzi due: portare un gusto sostenibile in tavola e aiutare il pianeta a essere un posto migliore. 

E se la carne è sempre di più non-carne, per il pesce si cerca di ridurre quanto più possibile lo scarto. E se dai fanghi della lavorazione del tonno nascessero fichi, olive e melegrane? È lo scopo di un progetto di ricerca portato avanti con l’Università di Reggio Calabria. 

Per la pasta, invece, pesare meno sul pianeta significa pensare sempre di più alla  riciclabilità del proprio incarto. I colossi industriali del settore si stanno muovendo verso packaging plastic-free . Confezioni di carta, riciclabili, compostabili e finalmente prive di plastica. Meno vista sul prodotto ma più rispetto per l’ambiente.

MENU
Avete mai pensato di fare il casaro? A Caserta c’è la scuola per imparare un mestiere antico, visto che la richiesta di figure professionali legate alla filiera della mozzarella è sempre più alta. Per questo il Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop ha scelto di puntare sui giovani e di offrire la giusta formazione a chi vuole lavorare in questo settore. 

Meglio la pizzeria? Vi abbiamo raccontato il sogno di Berberé e l’economia della gentilezza, che con l’apprendimento on the job e la possibilità di carriera, nessuna barriera di genere o di età, scommette sulle persone e sulla bontà. 

E se il futuro fosse invece coltivare la terra ? C’è la piattaforma di social farming, una rete composta da persone con una storia da raccontare, un valore da condividere, un sapere da tutelare. 

Magari invece tutto dipenderà dalle polpette: dopo otto anni e tre milioni di polpette vendute, il sogno milanese di Diego Abatantuono è la michetta con i mondeghili.

BENVENUTO NATALE
Iniziamo subito con il botto, con un articolo che avete molto amato e che speriamo vi sia utile: i migliori panettoni del supermercato . I grandi marchi del dolce tipico natalizio sono quasi sempre gli stessi. C’è chi è affezionato ai loro spot anni ’90 e chi acquista il meno costoso giusto per “togliersi il pensiero”. Noi ne abbiamo testati otto e questa è la nostra personalissima classifica per consigliarvi al meglio. 

Se poi volete fare bella figura nel servirli, ecco come tagliarli, abbinarli al vino giusto con una  piccola guida per servire il Re del Natale nel migliore dei modi possibili. 

Se preferite le belle storie di inclusione sociale, il panettone ci racconta anche queste, perché – a volte – l’alta pasticceria dei detenuti fa risparmiare lo Stato. Tra i migliori panettoni artigianali italiani c’è quello preparato dai detenuti del carcere Due Palazzi. La pasticceria Giotto , situata all’interno della prigione, dà una seconda possibilità ai reclusi, che oltre ad essere assunti con contratti regolari, sfornano dolci di prima qualità. Ma l’inclusione passa anche dal tonno, con l’industria conserviera aiuta il reinserimento dei detenuti nel mondo del lavoro: per il sesto anno consecutivo Callipo coinvolge nel lavoro i detenuti di Vibo Valentia per il confezionamento di idee regalo

Idee regalo che non avete? Ci pensiamo noi, con i regali solidali , per fare due buone azioni in una. Ne volete fare un’altra? Comprate il pane da Longoni a Milano e Bosch Italia raddoppierà il contributo e lo devolverà a Pane Quotidiano.  

PICCOLA PASTICCERIA
Vi salutiamo invitandovi a una cena che è anche uno spettacolo. Il dinner-theatre – il cenare a teatro – approda in Italia e lo fa moltiplicando le proposte, dal cinema agli atenei, perché la nuova moda è mangiare ascoltando, ridendo e magari cantando, fra un calice di vino e un piatto di spaghetti. Troppo impegnativo? Al cinema ci sono i canederli di Sorrentino . È appena arrivato nelle sale e sta già spopolando, ma il film è stata la mano di Dio non parla solo di Maradona e di Napoli, ma anche di cucina e della sua valenza consolatoria, identificativa e sociale. Non perdetevelo, e non solo per i canederli. 

Questo articolo fa parte della newsletter che arriva ogni venerdì. Volete riceverla? Ci si iscrive qui

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter