BiginoLa settimana di Gastronomika

Come servire al meglio i protagonisti del Natale, quali lievitati natalizi acquistare, ricerche su consumi alimentari, storie, giochi e iniziative solidali. Come ogni sabato, per coloro che si sono persi le nostre novità, consigli, riflessioni e ricette, ecco il riepilogo con tutte le notizie pubblicate, organizzate e con tutti i link

ALLA CARTA  
Uno dei punti cruciali emersi dalla COP26 è quello relativo alla deforestazione, una pratica che in futuro sarà sempre più diffusa a causa dell’aumento della popolazione mondiale. Se cambiamo però il modo di produrre il cibo che mangiamo, possiamo fare la differenza . Come? Facendo la spesa in modo sostenibile, coltivando senza sprechi e ripensando gli spazi lavorativi in ottica di indoor farming.

PIATTO DEL GIORNO
Un pasto particolarmente apprezzato, in un locale che si distingue da sempre per accoglienza, bontà e bellezza ridondante e ricca, ci ha portati a una riflessione su che cosa desideriamo davvero quando usciamo per mangiare.

E chi ci racconta i ristoranti dove provare queste emozioni? Quando è successo che nel mondo della gastronomia, alla figura del critico gastronomico si sono affiancate quelle di bloggers e influencer più o meno legati al cibo? Abbiamo provato a tracciare la nascita e l’evoluzione di questa rivoluzione silenziosa.

Le grandi domande di Gastronomika proseguono: avete mai pensato a chi decide che cosa beviamo? Quello che scegliamo di versare nel bicchiere non è solo frutto di una nostra scelta, ma spesso è determinato da mode, tendenze, decisioni di cantine ed enologi e anche dalla nostra età e dalla nostra evoluzione come bevitori.

MENU
Per Natale bando al risparmio. Iniziamo con il manuale minimo per servire il caviale in modo impeccabile, proseguendo con la guida definitiva alla mozzarella di Bufala Campana DOP e facendo un’incursione fuori dall’Italia per un bel piatto di Jamon Iberico.

Volete fare una disfida a colpi di… briciole? C’è sbrisolona VS fregolotta: friabili, golose, buonissime e facili da preparare, le due torte apparentemente molto simili i cui nomi derivano dalla parola “briciola” non vanno confuse. Una lombarda e una veneta hanno storie e ricette differenti: tutte da provare.

Preferite uscire a cena? Tra stelle e forchette, ecco le rivelazioni umbre di quest’anno. Da UNE (Capodacqua di Foligno), due Forchette Gambero Rosso, a L’Acciuga (Perugia), unico nuovo ristorante ad aver conquistato una Stella Michelin, due giovanissimi chef riscrivono la cucina regionale . Rendendola finalmente contemporanea e sorprendente.

CARTA DEI VINI
Il rito del soft drink pre-cena accompagnato da stuzzichini è un trend tutto italiano. C’è però una città maestra nell’arte degli aperitivi, dove è quasi impossibile sorseggiare uno spritz senza ordinare qualche cicheto tipico. I bacari veneziani hanno conquistato il mondo, ma è a Venezia che conservano tutta la loro magia.

Siete tipi metropolitani? Allora venite con noi a fare il tour dei cocktail milanesi più natalizi: abbiamo scovato 11 drink che richiamano gusti e profumi dei cibi delle festività.

BENVENUTO NATALE 
Dopo i panettoni della GdO e quelli artigianali, e mentre scopriamo che il nostro dolce natalizio è amato in tutto il mondo , è il momento della classifica dei pandori del supermercato, lievitato natalizio amato dai bambini (e non solo). A differenza del panettone, ci facciamo meno scrupoli ad acquistarlo industriale e ci presentiamo a pranzi e cene armati di questo dolce burroso e zuccherato acquistato il giorno prima nella GdO. Ecco i nostri preferiti.

Ma chi compra i lievitati di Natale , e quando? Pare che non si voglia più destagionalizzare, e il consumatore sia sempre più consapevole, giovane, attento all’impiego di materie prime di alta qualità, desideroso di ricevere un buon riscontro dagli altri commensali. Una ricerca dimostra come sono cambiati i driver di scelta dell’acquisto del dolce più amato delle feste, tra occasione di consumo, formato e canale di vendita.

E dopo il panettone? Ecco i giochi da tavola in cui Il cibo esce dal piatto, letteralmente, con sushi, cheese, brasato e cioccolato in versione “game”. Perché non si gioca con il cibo. O sì?

PICCOLA PASTICCERIA

Vi lasciamo con un’informazione utile a voi ma anche alla ricerca: tornano in piazza i cuori di cioccolato di Fondazione Telethon per sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare.

Noi torniamo a ripensare ai nostri dubbi etici, fatelo anche voi. Per scoprire tutto quello che succede a Gastronomika vi aspettiamo sul nostro profilo instagram.

Questo articolo fa parte della newsletter che arriva ogni venerdì. Volete riceverla? Ci si iscrive qui.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter