Arte bianca Pizza d’autore protagonista di tre serate speciali al Dry Milano

I maestri pizzaioli Simone De Gregorio, Pier Daniele Seu e Alessandro Lo Stocco saranno ospiti di Lorenzo Sirabella per interpretare con maestria e creatività le migliori farciture a base di salumi

Foto da CS Levoni

 “One more Dry Vol. Pizza!” è il titolo dato alla serie di eventi che vedranno il resident chef di Dry Milano Lorenzo Sirabella unirsi ad alcuni dei migliori maestri pizzaioli per sperimentare insieme a loro nuovi incontri tra pizza d’autore e prodotti di salumeria realizzati con materia prima 100% italiana.

Dry Milano

«La pizza è sinonimo di lavorazione artigianale, ingredienti di filiera, rispetto delle tradizioni. Per questo l’incontro del simbolo del made in Italy con i nostri salumi offre un importante spunto di riflessione e sperimentazione» racconta Marella Levoni, direttrice della comunicazione di Levoni. «I pizzaioli per noi sono dei grandi maestri, capaci di esaltare tutta la ricchezza del patrimonio della gastronomia italiana: non esiste infatti una sola pizza, ma tante interpretazioni regionali. Questo ci consente di esaltare la varietà delle nostre proposte: un’ampia gamma composta da oltre trecento tipi di salumi».
Per i maestri pizzaioli è fondamentale puntare sull’attenta selezione di una materia prima di qualità e sulla sua corretta valorizzazione nelle diverse ricette, e ciò vale tanto per l’impasto quanto per la farcitura, dove ingredienti che donano intensità di sapore sono quelli che fanno la differenza. L’incontro tra prodotti di alta qualità e pizza d’autore è un connubio dai risvolti interessanti, in termini di esperienza del gusto, ed è sicuramente un ambito che richiede una particolare conoscenza del prodotto per poterlo esaltare al meglio, studiandone sia la resa a crudo che le modalità e tempi di cottura in base alle diverse tipologie di prodotto.
«Ognuno di noi cerca di creare un suo impasto, una sua identità, in modo da rendere riconoscibili le proprie creazioni» spiega Lorenzo Sirabella. «Sulla farcitura amo sperimentare con proposte che sorprendano i clienti, partendo sempre da una materia prima di alta qualità. I salumi Levoni, grazie alla varietà delle loro ricette, offrono un ottimo spunto per provare nuovi abbinamenti, con un risultato sempre perfettamente bilanciato tra sapori e cotture».

Lorenzo Sirabella

La prima serata è prevista per lunedì 8 maggio e vedrà la partecipazione di ​Simone De Gregorio della pizzeria La Bolla a Caserta. Napoletano, premiato con 2 Spicchi dal Gambero Rosso e classificato 59° nella guida internazionale 50 Top Pizza, questo pizzaiolo under 30 gioca con impasti, cotture e ingredienti, puntando sempre all’armonia del gusto, con un risultato finale che coniuga la cultura casertana e le sue radici napoletane. La sua pizza presenta infatti un cornicione simil-casertano, alto, ma fragrante, mentre il resto si ispira alla tradizionale pizza di Napoli. Negli ingredienti, il suo motto è lavorare per sottrazione sulla quantità, esaltando al massimo la qualità di ogni singolo elemento selezionato e il valore della semplicità.

Simone De Gregorio

Si prosegue lunedì 5 giugno con ​Pier Daniele Seu. ​Tra i nomi più interessanti della scena capitolina, questo pizzaiolo ha scoperto la sua passione per gli impasti da giovanissimo e, dopo diverse esperienze nel settore, tra cui quelle al Gazometro38 e al Mercato Centrale con il collega Bonci, ha deciso di aprire, insieme alla moglie e socia Valeria Zuppardo, il locale Seu Pizza Illuminati a Roma. Qui può esprimere la sua idea di pizza fatta di impasti leggerissimi, dal cornicione gonfio e alto, e farciti con condimenti capaci di veicolare, grazie alla tecnica e alla creatività degli accostamenti, suggestioni provenienti da paesi lontani ed esotici, ma anche di suscitare ricordi di proustiana memoria, legati a piatti iconici della nostra cucina.

Pier Daniele Seu credits Andrea Di Lorenzo

L’ultima serata sarà quella di martedì 4 luglio con ospite ​Alessandro Lo Stocco. ​Noto per i suoi prodotti iconici, tra cui “la pizza supercrunch”, Lo Stocco conosce alla perfezione farine, cotture e fermentazioni. Consulente nel mondo pizza, vanta un’esperienza ventennale e internazionale nel settore bakery ed è anche autore del libro “La nuova pizza croccante”, nel quale mette nero su bianco tutta la sua esperienza professionale, compresa la sua parentesi newyorkese.

Alessandro Lo Stocco

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter