Ben scavato, vecchia talpaI giornali scoprono, otto anni dopo, il piano russo contro l’Europa (complimentoni!)

Ci sarebbe da ridere, se non ci fosse da piangere, ma finalmente la stampa si accorge che Mosca ci ha dichiarato guerra

Pexels

I giornali di oggi 6 maggio 2024 – otto anni dopo la Brexit, l’elezione di Trump, il no al referendum Renzi, i finanziamenti ai partiti estremisti e nazisti, i patti politici con Salvini, gli abbracci con i Cinquestelle, l’operazione speciale dell’esercito russo in Italia, le campagne no vax, le fabbriche dei troll, l’ingerenza dei bot, il golpe in Bielorussia, gli assassini mirati nel continente, l’invasione dell’Ucraina, il blocco delle esportazioni di grano, l’uso criminale del gas, le minacce ai Paesi baltici, il sostegno ai separatisti moldavi e l’imposizione delle leggi liberticide in Georgia – scrivono che c’è una «minaccia russa sull’Europa». Ben scavato, vecchia talpa.

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club