Sono tra quelli che non hanno scritto una riga sulla tanto discussa copertina del primo numero di Wired, la bella rivista dei geek supertecnologici che ha inaugurato l’edizione italiana con una bizzarra (e bellissima) foto di Rita Levi Montalcini in copertina. E in effetti una centenne è niente, visto che la seconda copertina è affidata a un’inchiesta di Mino Fuccillo.