Le parole sono importantiSe ne va il “cattivo” che cantava messaggi buoni

Quando per la prima volta ho visto un video di Giuseppe Silvestri, in arte Pepy Rap sono stato colpito dall'immediatezza, dalla sincerità e dalla forza che traspariva dalle sue parole.  Oggi quando...

Quando per la prima volta ho visto un video di Giuseppe Silvestri, in arte Pepy Rap sono stato colpito dall’immediatezza, dalla sincerità e dalla forza che traspariva dalle sue parole.

Oggi quando ho letto dell’incidente nel quale ha perso la vita sono stato profondamente colpito. Lo voglio ricordare con il video del suo recente lavoro “A mani nude” realizzato insieme a I.on e Er Gitano.

 https://www.youtube.com/embed/LOMCUhirQzo/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

I suoi testi contenevano, come racconta in un’intervista “dei messaggi positivi che vengono da una realtà negativa”. Nelle sue canzoni portava infatti la sua esperienza, segnata da due eventi in particolare, una condanna a sei anni di carcere e un incidente nel quale aveva quasi perso la vita.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta