Quarantamila 2.0Unità nazionale e riforme, subito

Guardiamo con paura la febbre dello spread salire a livelli inauditi. Se i tassi non si ridurranno in tempi rapidi l’Italia rischia di avvitarsi in una spirale sempre più difficile da contrastare e...

Guardiamo con paura la febbre dello spread salire a livelli inauditi. Se i tassi non si ridurranno in tempi rapidi l’Italia rischia di avvitarsi in una spirale sempre più difficile da contrastare e in grado di trascinare con se pezzi importanti del nostro benessere e del nostro futuro.

Crediamo che di fronte all’abisso che ci sta di fronte a pochi passi tutti debbano assumersi le responsabilità necessarie. Facciamo nostri gli inviti del Presidente Napolitano affinché tutti abbandonino ogni contrapposizione per trovare insieme quella forza per un vigoroso colpo di reni in grado di invertire una deriva che ci sta condannando al fallimento.

Crediamo che sia ancora possibile uscirne, che la situazione attuale sia un’occasione per fare finalmente quelle riforme che il Paese attende per rilanciare la crescita e mettere in sicurezza i conti pubblici. Non c’è più tempo. Occorre agire subito.

Crediamo che l’unica strada credibile per poter attuare le misure richieste dalla BCE e dalle altre istituzioni europee e internazionali, sia quello di trovare la più ampia maggioranza possibile all’interno del Parlamento per sostenere un governo – dopo le necessarie dimissioni di Silvio Berlusconi – che ci traghetti fuori da acque divenute estremamente pericolose. C’è un disperato bisogno di unità. Una campagna elettorale, anche di poche settimane, che esaspererà le contrapposizioni, è esattamente ciò che il Paese non merita.

Questo blog è aperto e collettivo nel senso che attendiamo la Vostra adesione, sul blog stesso con un commento, alla mail [email protected] o su Facebook e Twitter.

Le newsletter
de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter