Bussola cineseIl no alla Singapore Airlines sulla tratta Malpensa-New York: la liberalizzazione che non può attendere

Finalmente si inizia a respirare aria di liberalizzazione in Italia, dato che pare si inizieranno a toccare i monopoli, ma ci sono sempre delle eccezioni, tipo le limitazioni riservate alla Singapo...

Finalmente si inizia a respirare aria di liberalizzazione in Italia, dato che pare si inizieranno a toccare i monopoli, ma ci sono sempre delle eccezioni, tipo le limitazioni riservate alla Singapore Airlines, una delle compagnie aeree più premiate ed efficienti al mondo.

Il volo da Singapore a New York via Milano, è stato bloccato e non è stato concesso il passaggio al vettore di Singapore, mentre non ci sono stati problemi ad autorizzare il volo tra Singapore e Barcellona, forse perchè meno importante. Il volo per gli Stati Uniti è stato bloccato. Chissà perché?

E come mai il volo Singapore – San Paolo passa da Lisbona e non da Malpensa? sarebbe interessante capire perchè. Probabilmente la tratta su NYC passerà da Zurigo o altrove e quindi perderemo un’altra possibilità di far crescere un aeroporto mal nato come quello di Malpensa.

Se pensiamo che la tratta su New York è una delle più importanti per Alitalia, è facile dedurre che anche questo governo preferisca ignorare le regole del libero mercato per favorire una linea aerea che continua a sopravvivere e fare business solo perché è protetta e non per meriti propri, ma perché è sostenuta artificialmente da paletti e regole. Le stesse che hanno fatto scappare anche Lufthansa Italia da Malpensa, non potendo accedere alla rotta tra Linate e Roma, tratta concessa di fatto in esclusiva solo ad Alitalia.

Quando verranno rimossi i blocchi alla concorrenza anche sugli aeroporti permettendoci di scegliere tra più linee aeree? quando potremo scegliere i vettori che offrono servizi milgiori e di qualità e senza “vincere facile” grazie alla protezione del governo.

Intanto io continuerò a volare tedesco, austriaco, turco, o quello che mi pare, ma non Alitalia, perchè non mi è mai piaciuto dovermi accontentare dato che in tutti gli aeroporti europei è possibile scegliere il meglio e di essere trattati da clienti e passeggeri da rispettare e non come limoni da spremere.

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Studenti 60€
Amici 120€
Sostenitori 600€
Benefattori 1200€
Maggiori Informazioni