UmamiSe il Barolo è una signora nuda

Alcol e belle donne, si sa, sono sempre andati molto d'accordo. E il binomio, dai proverbi agli stand in fiera, è sempre attuale. Qualcuno si è spinto oltre e ha pensato bene che un vino da invecch...

Alcol e belle donne, si sa, sono sempre andati molto d’accordo. E il binomio, dai proverbi agli stand in fiera, è sempre attuale. Qualcuno si è spinto oltre e ha pensato bene che un vino da invecchiamento non poteva essere rappresentato da una bella e giovane ragazza. Ed ecco che in una pubblicità è diventato una signora attempata, per di più nuda. L’immagine ha già scatenato polemiche, come raccontato da Sergio Miravalle sulla Stampa. In molti infatti non hanno capito la strana accoppiata.
“Il Barolo non teme il tempo e mantiene intatto il suo fascino a qualunque età” spiega la direttrice della cantina Clavesana, Anna Bracco, che ha voluto la campagna pubblicitaria, realizzata dallo svizzero Mario Felice Schwenn.
“Barolo. Nothing else” recita lo slogan. Sul successo dell’operazione nulla da dire. Sul fascino dell’immagine, che dovrebbe raffigurare quello eterno del Barolo, giudicate voi.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta