Appesi ai numeriYoutube top 27: il popolo della rete chiede pornografia

Una mano che sembra scivolare dolcemente verso l'inguine. Un uomo supino, quasi nudo, che tende le ginocchia al mento quasi volesse porgere le natiche al prossimo. Una ragazza con una canotta color...

Una mano che sembra scivolare dolcemente verso l’inguine. Un uomo supino, quasi nudo, che tende le ginocchia al mento quasi volesse porgere le natiche al prossimo. Una ragazza con una canotta color carne che si china, spalle ad un maschio visibilmente preso dalla foga.

Quando un internauta carica un video su Youtube, gli vengono proposte alcune immagini del filmato da utilizzare come copertina. Scegliere quella giusta è importantissimo per chi vuole ottenere visibilità. Conta molto più del titolo.

Talvolta, anche nei momenti più innocenti l’occhio indiscreto di un obiettivo può isolare inquadrature dal sapore morboso. Quando a farlo è Youtube, con un video appena caricato, l’utente si trova davanti ad un bivio. Può scartare il fotogramma per non dare una rappresentazione distorta della realtà, oppure può ottenere visibilità mondiale, milioni di visitatori, ed eventualmente guadagnare qualcosa con la pubblicità.

La classifica dei video italiani più visti di sempre sul social network è dominata dalla musica. Subito dopo, arrivano i filmati con una copertina capace di risvegliare nella maniera più becera e diretta l’immaginario sessuale del popolo di internet.
Già nella «Top Ten», in decima posizione, troviamo Giuliana alla guida. Una ragazza è al volante di un’automobile, ed il suo braccio destro riposa stancamente sulla gamba. La posizione un po’ goffa della mano, unita alla malignità di chi ha girato il video sono valsi alla povera giuliana 34 milioni e 200 mila click.
L’ottava posizione va alla sventurata di Ballo sexy parte II, che mentre si muove a ritmo di musica viene afferrata da dietro da un amico, apparentemente poco sobrio. La protagonista dell’infausta vicenda se ne va subito, ridendo. Ma è stata immortalata, e questa volta i visitatori sono 32 milioni. Più di quanti abbiano acquistato The Wall dei Pink Floyd, per capirci.

Non si può puntare il dito contro un’inquadratura infelice per Il porco di Babe, tredicesima posizione con oltre 25 milioni di click. Un uomo che fa ginnastica in mutande sul pavimento mentre altri uomini in mutande lo guardano non passa inosservato. Certo, aprire il video non è un dovere.

Dopo un clip musicale di Patty Austin – che forse aiutato dal nudo in copertina si guadagna il quindicesimo posto – troviamo, diciottesimo in classifica, Monica Bellucci scena hard. Lo spettatore di questo filmato vede scorrere per alcuni secondi una suggestiva fotografia della nota attrice, per poi trovarsi davanti ad un ragazzo, evidentemente esperto di marketing on-line, che lo apostrofa: «Te volevi ammazza’ de pippe con ‘sto video eh? Li mortacci tua!».

Ultimo tra i primi è sbiancamento.mov, estratto da un reality televisivo. Il tema è lo sbiancamento anale, che sembra essere una delle ultime frontiere della cura del corpo. Gli spettatori sono oltre 20 milioni. Forse interessati alla crema di cui si dice un gran bene.

twitter@pfrediani

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta