Cosa succede fuori?La sponda sud sta diventando antioccidentale ?

Chi ha accolto la primavera araba come un momento di cambiamento ora si dovrà ricredere? Forse si o forse no; io inizialmente valutai quel fatto storico con una sana punta di scetticismo, ma, ho do...

Chi ha accolto la primavera araba come un momento di cambiamento ora si dovrà ricredere?
Forse si o forse no; io inizialmente valutai quel fatto storico con una sana punta di scetticismo, ma, ho dovuto ricredermi e ho iniziato a seguire con entusiasmo gli eventi della sponda sud del mediterraneo , sperando che il cambiamento avvenisse in positivo e il mediterraneo raggiungesse la pace.
Dopo le elezioni svoltesi nei paesi in cui ci fu la rivoluzione, è tornato il mio scetticismo, in quanto: hanno preso da subito il consenso delle masse partiti tendenti all’estremismo islamico .
Questo è cosa buona giusta in quanto, nei paesi democratici , i partiti vincitori devono rappresentare le masse che li votano.

Ma questa primavera araba cosa ha porta in realtà ? Viste le immagini degli ultimi giorni siamo sicuri che ha portato la libertà e la democrazia , oppure solo odio strumentalizzato dalle vecchie inimicizie americane terroristiche?
Certamente le violenze in Libia, che hanno portato all’uccisione dell’ambasciatore e di 3 funzionari americani tra cui il capo della sicurezza- ex navy seals -, sono tutti riconducibili Al Qaeda, che nei paesi dove si é svolta la primavera araba si sta radicando e rafforzando sempre di più .
Infatti l’azione di indottrinamento terroristico sta evolvendosi.
Sempre più investimenti provenienti dai finanziatori del terrorismo vengono utilizzati per la
scolarizzazione della popolazione, costruendo scuole coraniche e promuovendo attività di vario genere , il tutto basandosi sui principi dell’estremismo islamico .
Mentre noi occidentali continuiamo con una politica repressiva sfruttatrice investendo poco sulla cultura e sull’emancipazione dei paesi in questione e forse se si fa, forse, è tutto per un tornaconto personale.

Poi nasce spontanea un’altra domanda in quanto le violenze stanno scoppiando anche in Egitto, in Siria poi nello Yemen e stanno allargandosi anche verso il pacifico , ma come è possibile che per un filmato di satira religioso scoppi tutto questo caos?
Non è tanto facile rispondere a questa domanda , però valutando la questione e i fatti , sembrerebbe che nulla è avvenuto per caso, il tutto è stato pianificato con precisione certosina, una regia stava solo aspettando il pretesto, per azionare la scintilla e attaccare .
In questo momento è difficile fare un’analisi concreta perché più si scava e più affiorano le domande, domande alle quali il tempo può dare risposte .
Una cosa è certa, in questo momento le ripercussioni si avranno anche in occidente, dato che le elezioni americane, dopo l’attentato al consolato, sono incerte e minate dall’ombra del terrore ….

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta