Asteco e cieloAllagare cessi e insultare morti, per fare l’hooligan bisogna essere dei veri duri

Certo che bisogna avere uno scroto di dimensioni considerevoli per fare il tifoso violento allo stadio. Parecchi professano di andare al di là del risultato ma (per fortuna) solo in pochi ci riesco...

Certo che bisogna avere uno scroto di dimensioni considerevoli per fare il tifoso violento allo stadio. Parecchi professano di andare al di là del risultato ma (per fortuna) solo in pochi ci riescono veramente.

Ieri quanti potevano essere i duri che finita Juventus – Napoli sono andati al bagno per svuotare il pipistrello e nel mentre hanno avuto il raptus di allagarli? (l’ho fatto anch’io, ero alle medie però e lo scroto ancora si doveva sviluppare). Quanti invece gli ardimentosi che verso la fine del primo tempo di Livorno – Verona hanno sillabato un coro di insulti verso Piermario Morosini? E si per fare l’hooligan bisogna essere proprio dei veri duri.

Per l’occasione propongo una scena del mitico ragionier Fantozzi in versione hooligan “facinoroso”:

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta