Addio MontiFiorenzo Magni, il Leone delle Fiandre

"Charly Gaul vince il 39° Giro d’Italia. [...] dopo 9 ore in montagna, i corridori sono arrivati al Bondone stremati da neve e vento gelido, lo scalatore lussemburghese è balzato in testa nonostant...

“Charly Gaul vince il 39° Giro d’Italia. […] dopo 9 ore in montagna, i corridori sono arrivati al Bondone stremati da neve e vento gelido, lo scalatore lussemburghese è balzato in testa nonostante fosse partito con 16’ di distacco dal primo in classifica.

Nella classifica finale è secondo l’eroico Fiorenzo Magni, staccato di 3’27”: una spalla rotta in una caduta, ha corso la cronoscalata di San Luca guidando con in bocca un tubolare legato al manubrio.”

Il Corriere della Sera, Domenica 10 giugno, 1956.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta