Fortezza BastianiAfghanistan: due militari italiani lievemente feriti dall’esplosione di uno IED

Un ordigno rudimentale (IED) è esploso oggi alle 08.50 locali (le 05.20 italiane) al passaggio di una pattuglia italiana sulla strada che collega Bala Baluk a Shewan, nella provincia meridionale d...

Un ordigno rudimentale (IED) è esploso oggi alle 08.50 locali (le 05.20 italiane) al passaggio di una pattuglia italiana sulla strada che collega Bala Baluk a Shewan, nella provincia meridionale di Farah, investendo un blindato Lince che si è ribaltato provocando il ferimento non grave di due militari dell’Esercito e di un interprete afghano.

I tre feriti sono stati prontamente soccorsi dagli altri componenti della pattuglia ed evacuati in elicottero presso l’ospedale da campo statunitense di Farah, dove si trovano ricoverati con ferite agli arti superiori. I familiari sono stati informati.

La pattuglia di nove blindati Lince – con a bordo un Police Advisor Team formato da personale dell’Esercito e un plotone della Compagnia Alpini di stanza a Bala Baluk – era diretta al distretto di polizia di Shewan, dove il team di advisors italiani assiste regolarmente le forze di polizia afghane presenti nella zona.

Lo ha comunicato stamani l’Ufficio di pubblica informazione dell’Ufficio generale del Capo di Stato Maggiore.Afghanistan: Due militari italiani lievemente feriti dall’esplosione di un ordigno improvvisato

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta