BlackfriarsLapo: un esempio per l’Italia?

Leggendo le notizie degli ultimi giorni viene da pensare che tra i due Elkann il più sveglio, contrariamente alle aspettative, sia Lapo. Il fratello più vecchio spende per aumentare la quota Fiat i...

Leggendo le notizie degli ultimi giorni viene da pensare che tra i due Elkann il più sveglio, contrariamente alle aspettative, sia Lapo.

Il fratello più vecchio spende per aumentare la quota Fiat in RCS. Evidentemente il membro più blasonato del salotto buono non si è accorto che RCS è un club per anziani molto poco “cool”. Il rilancio del Corriere presumibilmente passa per internet. La mossa è tutt’altro che scontata, soprattutto con un team editoriale soporifero: internet sembra premiare le frasi senza peli sulla lingua, o contenuti specialistici di altissimo livello (vedi Financial Times). E perché debba essere la Fiat, e non Exor, il veicolo per l’incremento della quota RCS resta un mistero.

Nel frattempo, Lapo quota in borsa la sua Italia Independent. Tanto derisa in passato, ma evidentemente non così male come business. La società vale 60 milioni di euro e la domanda di azioni è stata vivace. La strategia di marketing del giovane Elkann è stata a volte poco ortodossa, ma evidentemente efficace. Tutto il mio rispetto per chi, fregandosene della valanga di critiche e derisioni, va avanti per la propria strada e qualche obiettivo lo raggiunge. Il resto dell’Italia passa il proprio tempo a filosofare sul posto fisso e la disoccupazione giovanile.

Seriously, give us more Lapos!

Twitter: @ItaloBritt
Per email riservate: italobritt@gmail.com

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta