Le intercettazioni sono tutte uguali?

In Italia, da Tangentopoli in poi, si è evoluta una nuova specie politica: i fan delle procure (d’ora in poi FDP), per cui la magistratura ha diritto a indagare e soprattutto intercettare senza li...

In Italia, da Tangentopoli in poi, si è evoluta una nuova specie politica: i fan delle procure (d’ora in poi FDP), per cui la magistratura ha diritto a indagare e soprattutto intercettare senza limiti. I FDP sono anche fan delle intercettazioni (FDI) e lettori dei giornali che le pubblicano; soprattutto quando non sono collegate ad alcun reato o addirittura prima del processo grazie ai buoni rapporti con le procure. I FDP si indignano, manifestano, girotondano, e (negli ultimi 4-5 anni) ti molestano su Facebook/Twitter quando qualcuno prova a riformare la materia delle intercettazioni. I FDP sono spesso a sinistra, di quella sinistra “pura” senza compromessi, e ultimamente grillini. Notevoli sono i loro padri spirituali: Di Pietro, Travaglio e infine Grillo. Tutti e tre credono nel lavoro delle procure, nelle intercettazioni e nella democrazia di internet.
La democrazia di internet e la trasparenza del web è l’evoluzione fondamentale del pensiero dei FDP e FDI, da loro non ti aspetteresti nulla di meno: tutto pubblico, pochi segreti.
Il ragionamento di fondo è: se non sei un cattivo non devi preoccuparti delle intercettazioni, pensiero legittimo.
Poi scopri che sono gli stessi che si indignano quando leggono che uno spione pentito ha ammesso che gli USA ci spiano tutti. Ora, tolto il fatto che è la più grande non notizia del secolo, io dico: se sei un FDI dovresti essere contento che i dati e il web vengano usati così bene dagli USA per spiarti; anzi dovresti essere molto più tranquillo, non avendo nulla da nascondere.
Invece no i FDP/FDI si inquietano perché loro vogliono le intercettazioni sui giornali, vogliono leggere delle intercettazioni delle amiche di Berlusconi e indignarsi (pensando alle loro fidanzate baffute). PRISM ahimè non collabora coi giornali, che quindi non ci possono sbattere in prima pagina scoop come: “la cronologia di D’Alema” o “i porno più visti per partito”.
In fondo in fondo la verità è sempre la solita, i FDP sono grandi moralisti (moralizzatori) ma probabilmente hanno delle cronologie web da far accapponare la pelle a Rocco Siffredi.
MET

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta