La notaCoronavirus, Guardiamo un film? Tutti i modi tecnologici per condividerlo!

Viviamo un'era di condivisione. Notizie, video, concerti, eventi, feste: l'importante non è solo fruire o partecipare quanto coinvolgere amici o colleghi nelle nostre esperienze e emozioni. Un biso...

Viviamo un’era di condivisione. Notizie, video, concerti, eventi, feste: l’importante non è solo fruire o partecipare quanto coinvolgere amici o colleghi nelle nostre esperienze e emozioni. Un bisogno di documentare le tracce del nostro passaggio. E ancor di più in questo momento in cui i Cinema sono chiusi e non si può o non si dovrebbe fare un cinemino casalingo, pizza e una confezione famiglia di Peroni gelata, sopratutto perchè sarebbe una giustificazione non molto gradita a chi ci può fermare andando a casa del nostro amico/a o fidanzato/a. Con li sicurezza che abbiate in casa tutti i generi di conforto quali cocacola, birra, caramelle , cannoli e popcorn per la visione di un film, le tecnologie di oggi ci consentono comunque di abbassare le distanze ed in qualche modo di condividerlo con altre persone questo piacere cinematografico.

Guardare un film offre forme di emancipazione dai problemi quotidiani anche i più gravi specie in questo momento d’emergenza. La storia della passione per il cinema è piena di racconti di vita che narrano di come singole persone – schiacciate da pregiudizi, disagi sociali, impedimenti fisici, drammi civili e politici, fragilità psicologiche – abbiano trovato nei film e nella cultura cinematografica un luogo di riscatto emotivo e di rinascita personale. Si sono, cioè, sentite se stesse di fronte allo schermo e hanno ritrovato motivazioni importanti vedendo raccontati tutte le storie e tutti i personaggi immaginabili. Il cinema è sempre stato un modello di conoscenza e uno sprone e anche adesso può aiutare.

Ecco una breve carrellata dei vari modi:

MyMovies

Già 2013 permette ha reso meno rigida grazie a una piattaforma che permette agli abbonati di creare la propria “sala virtuale” e di invitare i propri amici ad assistere alle proiezioni. E’ come avere un sala di proiezione privata in casa, solo che le case sono sparse in tutto il mondo e la condivisione passa attraverso la rete.Tutto funziona molto semplicemente: ci si abbona (5,99 euro per un mese), si sceglie il film che vogliamo vedere, si invitano (gratis) fino a 24 amici attraverso i social network, ci si accomoda nella sala virtuale e si condividono le emozioni, i commenti, le interpretazioni live durante la proiezione.

Rabbit

E’ un servizio che permette di sincronizzare più utenti in un singolo luogo, condividendo un desktop virtuale nel quale fare di tutto. Non si tratta solo di video, ma anche di qualsiasi contenuto vogliamo condividere: una partita, una sessione di disegno, insomma un po’ di tutto. Rabbit permette anche di condividere audio e video d’ogni utente diviso, rendendo l’esperienza veramente completa.

Netflix Party
Se state guardando un qualsiasi contenuto proveniente da Netflix, potete usare l’estensione Party disponibile per Chrome. Grazie a Netflix Party potete guardare un video perfettamente sincronizzato (si ferma per lasciar caricare gli altri, ad esempio) dello show che preferite. Tenete conto che però non avete a disposizione una chat audio o video, semplicemente una testuale molto semplice – ma è per conservare banda e permettere al video di caricare in maniera fluida.

PlugDJ
Un sito che è un po’ un gioco, un po’ un party fra DJ. Con questo servizio potete guardare diversi filmati di Youtube che vengono votati al volo, ed ognuno del gruppo fa il “DJ” che sceglie le musiche da ascoltare. Nel caso è possibile usare questo servizio anche per altri tipi di video, ma è strettamente consigliato per i videoclip e le musiche di corta durata.

Gaze
Se non volete creare account vari per guardare un video insieme, potete usare Gaze. Questo servizio è immediato, con il quale potete iniziare a guardare video da subito. L’unico problema: potete farlo solamente in due persone. Il servizio include una chat video ed audio, con il quale potete almeno chiacchierare insieme. Una funzione però molto utile è quella con il quale potete sincronizzare un vostro file video personale, basta avere un punto comune per il servizio dal quale sincronizzarsi (come Dropbox). Entrambi gli utenti devono avere un proprio file video disponibile.

Plex VR
Avete tutti un paio d’occhialoni per la Realtà Virtuale compatibili con Daydream? Allora potete cercare di sfruttare Plex VR. Questo servizio vi permette di guardare un qualsiasi filmato condiviso in una stanza virtuale, basta che questo sia presente nella vostra libreria Plex. In tutta sincerità, non è il miglior modo per guardare un filmato: la qualità è limitata allo schermo dei vostri occhiali (o del vostro Smartphone) ed il filmato visualizzato nella stanza virtuale difficilmente viene rappresentato in piena risoluzione. Rimane comunque un esperienza divertente da fare insieme.

Se volete usare un metodo più artigianale effettuate una chiamata di gruppo con un servizio a scelta e sincronizzatevi. Se avete una buona linea veloce e stabile, potete effettuare una chiamata VOIP senza intralciare troppo la banda disponibile. Di quel punto, aprite tutti un video e lasciatelo caricare qualche secondo. Dopodiché, iniziate insieme un conto alla rovescia. Partendo sincronizzati, sarà come guardare un video tutti insieme. Per evitare un qualsiasi problema di distacco video, usate tutti lo stesso browser. Opzionalmente, potete usare anche un lettore interno al vostro PC, provvisto che state usando tutti lo stesso programma e avete a disposizione lo stesso file video.Impostate il vostro Webserver. Potete fare ciò in diversi modi, usando anche Plex. Questo sistema vi permette di condividere un file video direttamente dal vostro PC e dalla vostra connessione. Per questo motivo è molto importante avere una linea molto veloce – o almeno bisogna dar tempo a tutto il resto del gruppo di caricare il video per il tempo necessario prima d’iniziare la visione.

In ogni caso buona visione ed in qualche modo dobbiamo cercare di fuggire dalla noia anche in questo modo magari previlegiando storie divertenti e non impegnative.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta