Famolo strano… il prossimo governo

Radici: un Blog quasi pornografico

Dato il clamoroso successo del nostro precedente sondaggio sui timori degli elettori del PD, abbiamo deciso di farne un altro. Alla vigilia di questa pagliacciata di voto di fiducia al governo Lett...

Dato il clamoroso successo del nostro precedente sondaggio sui timori degli elettori del PD, abbiamo deciso di farne un altro.
Alla vigilia di questa pagliacciata di voto di fiducia al governo Letta, abbiamo chiesto ad un campione di 1000 Italiani come vorrebbero che fosse il prossimo esecutivo.

In realtà non abbiamo proprio chiesto a 1000 persone, ma a 17 circa.

Anzi, in verità non erano 17, era solo una, cioè io.

Infatti non si è trattato di un vero e proprio sondaggio, ma della giustapposizione casuale di eventuali coalizioni di governo buffe, ma comunque più verosimili ex-ante dell’attuale governo PD-PDL.

Che poi, ripensandoci, è esattamente quello che fanno di solito i sondaggisti, tipo quello invitato sempre da Floris che sembra abbia un lieve ritardo mentale, per cui vi confermo che si tratta di un sondaggio.

Ma bando alle ciance, che con tutta questa sfilza di tecnicismi sento l’audience che mi sta scivolando dalle mani. Alla domanda: “chi vorresti che governasse l’Italia durante la prossima legislatura?” l’Italia ha risposto così:

• il 21%: i Biker Mice da Marte, quei topi giganti che si chiamano tutti come pezzi di ricambio delle motociclette, perché mettono al centro del loro programma politico l’equità sociale, il lavoratore e il vagare in giro in moto senza una meta precisa.

• il 14,7%: governo monocolore con Antonio Razzi Primo Ministro e anche ministro di tutto il resto ad interim, tanto lui la prima cosa che fa è andare in visita diplomatica in Corea del Nord per tutto il mandato e quindi poi si va di nuovo ad elezioni anticipate

• l’8,8%: Antonio Cuperlo (il fratello carismatico di Gianni), ma solo se nomina ministri dell’economia Fassina e Topo Gigio insieme, così uno ti strapazza di coccole, mentre l’altro alza le tasse a tutti, ma molto di più a quelli che prima le evadevano, tipo il mio vicino di casa che c’ha la Maserati ma è di Frosinone, quindi i soldi deve averli rubati per forza.

• Il 64%: Enrico Berlinguer che era tanto una brava persona, ah ma no, è morto, peccato.

• Lo 0,4%: Ingroia, perché ho sempre stimato la magistratura sobria, indipendente e imparziale.

• il 2%: Miley Cyrus, basta che continui a fare video zozzi, poi il resto vedrai che si aggiusta da sé.

• il 49%: Berlusconi, anche se io non l’ho mai votato prima, però stavolta deve promettermi che comincia ad invitarmi ad Arcore con tutte le gnoccolone e i Bunga-Bunga, sennò tanto vale votare per i Biker Mice.

• lo 0,7%: Alfio Marchini, perché mi ha promesso che se lo voto mi regala 100 Euro e mi porta con lui a giocare a polo, ma devo fargli la foto della ics col telefonino, sennò non si fida e ci porta qualcun altro.

Benché possa essere sfuggito ai più, in sede di correzione della bozza dell’articolo ci siamo accorti, dopo alcune verifiche, che la somma delle percentuali non torna. Le avevamo date da calcolare a Di Pietro in cambio di un’immagine photoshoppata di Berlusconi in galera, ma ci sembrava brutto farglielo notare. Quindi abbiamo deciso di lasciarle così.

Però tranquilli, ci ha promesso che almeno lui non si ricandida.

P.S. Onde evitare le possibili conseguenze antipatiche di questo articolo, gli autori di Radici ci tengono a precisare che non si tratta di un post Omofobo, anche se non ci sono gay da nessuna parte (tranne forse i Biker Mice), nè di un post sessista, anche se ci sono un paio di sise nude a un certo punto.

Scriviamo cose del genere anche su:
Facebook: https://www.facebook.com/pages/Radici-una-pagina-quasi-pornografica/557301150974058?fref=ts
Twitter: @FrancescoSaver3
– I cessi dei maschi delle biblioteche universitarie