Gli angoletti del mio orto-giardino

A piedi nudi

 Per me l'insieme è molto importante. Ma l'insieme viene dato dai particolari. Quando si vede una cosa e si dice che è molto bella si guarda l'insieme.   Poi, quando lo sguardo si è abituato e si...

Per me l’insieme è molto importante. Ma l’insieme viene dato dai particolari.

Quando si vede una cosa e si dice che è molto bella si guarda l’insieme.

Poi, quando lo sguardo si è abituato e si concentra di più su quello che stai guardando, cogli i particolari.

Ed eccoli alcuni particolari del mio orto-giardino.

Qui il rosmarino prostrato si adagia tra la menta piperita.

Sul pezzo di tronco capovolto del fico rimasto si erge maestoso il rosso geraneo mentre le umili violette hanno ormai invaso e riempito l’angolo.

Mi piace raccontarvi qualche piccola curiosità letteraria sulla menta:

Ippocrate la considerava un afrodisiaco, mentre Plinio ne vantava l’azione analgesica. Ovidio narrava invece che i contadini dell’epoca usavano strofinare il tavolo con foglie di menta prima di ricevere i loro ospiti.

Non solo menta, rosmarino, gerani e violette. L’angoletto, infatti, si presenta con i bellissimi fiori della bergenia fiorita che incorniciano e ammorbidiscono lo spazio.