18 Luglio Lug 2013 1416 18 luglio 2013

Salerno-Reggio, finire nel 2013 è una pura utopia

Una gimkana di birilli e asfalto

Salerno Reggio

«Ogni estate trovo un pezzettino nuovo. Pezzettino dopo pezzettino la concluderanno». I “pezzettini” di cui parla speranzosa la signora Carla, bergamasca con radici calabresi sul volo Milano-Lamezia Terme, sono quelli del puzzle dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria. La A3, ma così non la chiama mai nessuno. Quasi 500 chilometri che attraversano Campania, Basilicata e Calabria e un cantiere che continua a macinare asfalto, appalti e inchieste antimafia da più di trent’anni. Ma il 2013 dovrebbe essere l’annoX dei “lavori di ammodernamento”. Lo ha giurato il presidente dell’Anas Pietro Ciucci: «Entro dicembre ultimeremo tutti i lavori già finanziati e avviati». Simili le parole dell’ex ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera: «Entro la fine del 2013 tutti i cantieri in corso della A3 saranno terminati». Il primo a indicare il 2013 come data di fine lavori, in realtà, era stato Silvio Berlusconi, tre anni fa, nel corso del suo intervento programmatico di insediamento alla Camera dei Deputati, ma nessuno gli aveva creduto. 

E sì, perché le promesse sul troncone meridionale dell’Autostrada del Sole si sono susseguite senza mai avverarsi. Nel 2006 il sottosegretario alle Infrastrutture Tommaso Casillo assicurò che i lavori sarebbero finiti entro il 2011. Passato il 2011, nel 2012 tutti hanno assicurato che a Capodanno 2014 si potrà sfrecciare in quinta lungo le corsie della A3. Ma in tanti, compresi i tecnici dell’Anas, sono convinti che prima del 2018 non si riuscirà a mettere la parola fine. Senza contare i 58 chilometri di lavori sulla tratta calabrese non ancora finanziati. 

LEGGI ANCHE: 
“Ammodernare la Salerno-Reggio Calabria”, un annuncio lungo 26 anni

Salerno-Reggio Calabria, il sottile confine tra estorsione e affari

I sindacalisti della Salerno-Reggio Calabria? Arrestati per ‘Ndrangheta

Così i contribuenti pagano il pizzo alla ’ndrangheta sulla Salerno-Reggio Calabria

Ora che però il 2013 sta per finire, e i giornali locali pullulano di tagli di nastri dei nuovi tratti inaugurati per l’estate con tanto di foto di repertorio del governatore calabrese Giuseppe Scopelliti, siamo andati a vedere come procedono i lavori. Abbiamo percorso poco meno di 150 chilometri, da Cosenza a Gioia Tauro. Il tratto è stato aperto al traffico nel 1969. Ecco come si presenta oggi, tra manutenzioni del verde, strozzature improvvise e stazioni di servizio fatiscenti. Una gimkana d’asfalto in mezzo a operai in tuta arancione, ruspe, birilli e cartelli stradali.

Per avere un’idea dello stato di avanzamento dei lavori, aggiornato a giugno 2013, si può andare sul sito dell’Anas. «Attualmente i lavori ultimati, in corso e in appalto sull’Autostrada riguardano km 385 della stessa, pari a circa all’86,90 % dell’intero tracciato [...] . In particolare risultano completati e aperti al traffico 277 km, rappresentanti circa il 61,80% dell’intero tracciato».

Situazione del progetto a giugno 2013 (dal sito dell’Anas)

L’opera è suddivisa in 66 interventi ripartiti in 12 Macrolotti e 54 Lotti, inclusi 8 svincoli non previsti nell’originario piano per l’adeguamento, ma successivamente richiesti da Regioni ed Enti Locali e la rampa A dello svincolo tra il raccordo SA-AV e l’autostrada SA-RC (viadotto Grancano).
Attualmente i lavori ultimati, in corso e in appalto sull’Autostrada riguardano Km 385 della stessa, pari a circa all’ 86,90 % dell’intero tracciato (l’asse autostradale originario di km 442+920, al termine dei lavori di ammodernamento avrà un’estensione complessiva di circa 433 km). In particolare risultano completati e aperti al traffico 277 km, rappresentanti circa il 61,80% dell’intero tracciato; gli interventi in esecuzione (km 88) compreso il lavoro la rampa A dello svincolo tra il raccordo SA-AV e l’Autostrada SA-RC (viadotto Grancano) e quello appaltato ma non cantierato (km 20), interessano km 108 dell’Autostrada.
Gli stanziamenti ad oggi resi disponibili ammontano a 7,443 miliardi di euro.
Per il completamento dell’intera autostrada sono ancora necessari circa 3,1 miliardi di euro, relativi a 12 interventi tra progettati e in corso di progettazione. Di questi interventi, 5 riguardano l’ammodernamento dei restanti 58 km di Autostrada, mentre 8 si riferiscono a nuovi svincoli, richiesti dalle comunità locali inizialmente non previsti.

Gli stanziamenti finora «ammontano a 7,443 miliardi di euro». Di questi, 382 milioni di fondi europei sarebbero finiti in appalti truccati, come si legge in un documento dell’organismo antifrode della Ue. Per il completamento dell’intera autostrada «sono ancora necessari circa 3,1 miliardi di euro, relativi a 12 interventi tra progettati e in corso di progettazione. Di questi interventi, 5 riguardano l’ammodernamento dei restanti 58 km di Autostrada, mentre 8 si riferiscono a nuovi svincoli, richiesti dalle comunità locali inizialmente non previsti». L’affare si complica. E la fine del 2013 si avvicina. 

 @lidiabaratta

Tracciato della Salerno-Reggio Calabria e relativo stato di avanzamento dei lavori (Anas)

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook