10 Ottobre Ott 2013 0630 10 ottobre 2013

Tutti i Nobel per la Letteratura, prima di Alice Munro

Le statistiche e l’albo d’oro dal 1901

Premio Nobel Medicina 2013 0

Alice Munro (Wingham, 10 luglio 1931) è una scrittrice canadese. Vincitrice per tre volte del Governor General’s Award, il più importante premio letterario canadese da oggi è anche premio Nobel. I suoi racconti indagano le relazioni umane analizzate attraverso la lente della vita quotidiana. Sebbene la maggior parte delle sue storie sia ambientata nel Southwestern Ontario, la sua fama come scrittrice di racconti è internazionale.

Il Premio Nobel per la letteratura è stato previsto nel testamento di Alfred Nobel del 1895 ed è stato assegnato per la prima volta nel 1901 (come gli altri premi previsti da Nobel stesso). Viene assegnato dall’Accademia Svedese.

PREMIO NOBEL PER LA LETTERATURA
La lista completa dei vincitori

1901 - 1909

  • 1901Sully Prudhomme (in riconoscimento della sua composizione poetica, che dà prova di un alto idealismo, perfezione artistica ed una rara combinazione di qualità tra cuore ed intelletto)
  • 1902Christian Matthias Theodor Mommsen (al più grande maestro vivente della scrittura storica, con speciale riferimento al suo maggior lavoro, Storia di Roma)
  • 1903Bjornstjerne Martinus Bjornson (un tributo alla sua nobile, magnifica e versatile poeticità, con la quale si è sempre distinto per la chiarezza della sua ispirazione e la rara purezza del suo spirito)
  • 1904Frédéric Mistral (in riconoscimento della chiara originalità e della vera ispirazione della sua produzione poetica, che splendidamente riflette gli scenari naturali e lo spirito nativo del suo popolo, e, in aggiunta, al suo importante lavoro come filologo provenzale) e José Echegaray y Eizaguirre (in riconoscimento delle numerose e brillanti composizioni che, in maniera individuale ed originale, hanno fatto rivivere la grande tradizione del dramma spagnolo)
  • 1905Henryk Sienkiewicz (per i suoi notevoli meriti come scrittore epico)
  • 1906Giosuè Carducci (ITALIA) (non solo in riconoscimento dei suoi profondi insegnamenti e ricerche critiche, ma su tutto un tributo all’energia creativa, alla purezza dello stile ed alla forza lirica che caratterizza il suo capolavoro di poetica)
  • 1907Rudyard Kipling (in considerazione del potere dell’osservazione, dell’originalità dell’immaginazione, la forza delle idee ed il notevole talento per la narrazione che caratterizzano le creazioni di questo autore famoso nel mondo)
  • 1908Rudolf Christoph Eucken (in riconoscimento della sua seria ricerca della verità, il suo potere di penetrare il pensiero, la sua enorme capacità di visione, il calore e la forza delle sue opere con le quali ha trasmesso una filosofia idealistica della vita)
  • 1909Selma Lagerlöf (per l’elevato idealismo, la vivida immaginazione e la percezione spirituale che caratterizzano le sue opere)

1910 - 1919

  • 1910Paul Johann Ludwig Heyse (un tributo alla consumata capacità artistica, permeata dall’idealismo, che egli ha dimostrato durante la sua lunga carriera produttiva come poeta lirico, drammaturgo, novellista e scrittore di storie brevi famose nel mondo)
  • 1911Maurice Polidore Marie Bernhard Maeterlinck (per le sue molte attività letterarie, specialmente per la sua opera drammatica, che si distinguono per la ricchezza d’immaginazione e la poetica fantastica, che rivela, a volte sotto forma di favola, una profonda ispirazione, mentre in un modo misterioso si rivolge ai sentimenti propri del lettore e ne stimola l’immaginazione)
  • 1912Gerhart Johann Robert Hauptmann (in riconoscimento della sua fertile, varia ed eccelsa produzione nella sfera dell’arte drammatica)
  • 1913Rabindranath Tagore (per la profonda sensibilità, per la freschezza e bellezza dei versi che, con consumata capacità, riesce a rendere nella sua poeticità, espressa attraverso il suo linguaggio inglese, parte della letteratura dell’ovest)
  • 1914 - non è stato assegnato
  • 1915Romain Rolland (un tributo all’elevato idealismo della sua produzione letteraria, alla comprensione ed all’amore per la verità con le quali ha descritto i diversi tipi di esistenza umana)
  • 1916Carl Gustaf Verner von Heidenstam (in riconoscimento della sua importanza come esponente rappresentativo di un nuovo tempo nella nostra letteratura)
  • 1917Karl Adolph Gjellerup (per la sua varia e ricca poeticità, ispirata da elevati ideali), Henrik Pontoppidan (per le sue reali descrizioni della vita moderna in Danimarca)
  • 1918 - non è stato assegnato
  • 1919Carl Friedrich Georg Spitteler (in riconoscimento al suo poema epico, Olympischer Frühling)

1920 - 1929

  • 1920Knut Pedersen Hamsun (per il suo monumentale lavoro. Il risveglio della Terra)
  • 1921Anatole France (in riconoscimento della sua brillante realizzazione letteraria, caratterizzata da nobiltà di stile, profonda comprensione umana, grazia, e vero temperamento gallico)
  • 1922Jacinto Benavente (per il felice metodo col quale ha proseguito la tradizione illustre del dramma spagnolo)
  • 1923William Butler Yeats (per la sua poetica sempre ispirata, che con alta forma artistica ha dato espressione allo spirito di un’intera nazione)
  • 1924Władysław Stanisław Reymont (per il suo grande romanzo epico, I contadini)
  • 1925George Bernard Shaw (per il suo lavoro intriso di idealismo ed umanità, la cui satira stimolante è spesso infusa di una poetica di singolare bellezza)
  • 1926Grazia Deledda (ITALIA) (per la sua ispirazione idealistica, scritta con raffigurazioni di plastica chiarezza della vita della sua isola nativa, con profonda comprensione degli umani problemi)
  • 1927Henri Bergson (in riconoscimento delle sue ricche e animate idee e della brillante capacità con la quale ha saputo esprimerle)
  • 1928Sigrid Undset (principalmente per la sua imponente descrizione della vita nordica durante il medioevo)
  • 1929Thomas Mann (principalmente per i suoi grandi romanzi I Buddenbrook e La montagna incantata)

1930 - 1939

1940 - 1949

1950 - 1959

1960 - 1969

1970 - 1979

  • 1970Aleksandr Solženicyn (per la forza etica con la quale ha proseguito l’indispensabile tradizione della letteratura russa)
  • 1971Pablo Neruda
  • 1972Heinrich Böll
  • 1973Patrick White (per un’arte narrativa epica e psicologica che ha introdotto un nuovo continente nella letteratura)
  • 1974Eyvind Johnson, Harry Martinson rispettivamente (per un’arte narrativa, lontana da vedersi negli anni e nei paesi, al servizio della libertà) e (per una scrittura che cattura le gocce di rugiada e riflette il cosmo)
  • 1975Eugenio Montale (ITALIA) (per la sua poetica distinta che, con grande sensibilità artistica, ha interpretato i valori umani sotto il simbolo di una visione della vita priva di illusioni)
  • 1976Saul Bellow (per la sensibilità umana e la sottile analisi della cultura contemporanea che si trovano combinati nella sua opera)
  • 1977Vicente Aleixandre
  • 1978Isaac Bashevis Singer (per la sua veemente arte narrativa che, radicata nella tradizione culturale ebraico-polacca, fa rivivere la condizione umana universale)
  • 1979Odysseus Elytis

1980 - 1989

1990 - 1999

  • 1990Octavio Paz
  • 1991Nadine Gordimer
  • 1992Derek Walcott
  • 1993Toni Morrison (che in racconti caratterizzati da forza visionaria e rilevanza poetica dà vita ad un aspetto essenziale della realtà americana)
  • 1994Kenzaburō Ōe (che con forza poetica crea un mondo immaginario in cui vita e mito si condensano per formare uno sconcertante ritratto dell’attuale condizione umana)
  • 1995Seamus Heaney
  • 1996Wisława Szymborska (per la poesia che con ironica precisione permette al contesto storico e biologico di venire alla luce in frammenti di realtà umana)
  • 1997Dario Fo (ITALIA) (seguendo la tradizione dei giullari medioevali, dileggia il potere restituendo la dignità agli oppressi)
  • 1998José Saramago (che con parabole sostenute da immaginazione, compassione e ironia ci permette ancora una volta di afferrare una realtà illusoria)
  • 1999Günter Grass

2000 - 2009

  • 2000Gao Xingjian (per un’opera dal valore universale, intuito pungente e ingenuità linguistica che hanno aperto nuove strade al romanzo e al teatro cinese)
  • 2001Vidiadhar Surajprasad Naipaul
  • 2002Imre Kertész
  • 2003John Maxwell Coetzee
  • 2004Elfriede Jelinek (per il flusso melodico di voci e controvoci in romanzi e testi teatrali, che con estremo gusto linguistico rivelano l’assurdità dei cliché sociali e il loro potere)
  • 2005Harold Pinter (perché nelle sue commedie [egli] scopre il baratro che sta sotto le chiacchiere di tutti i giorni e spinge ad entrare nelle stanze chiuse dell’oppressione)
  • 2006Orhan Pamuk (perché nel ricercare l’anima malinconica della sua città natale, ha scoperto nuovi simboli per rappresentare scontri e legami fra diverse culture).
  • 2007Doris Lessing (cantrice dell’esperienza femminile, che con scetticismo, fuoco e potere visionario ha messo sotto esame una civiltà divisa)
  • 2008Jean-Marie Gustave Le Clézio (autore di nuove partenze, avventura poetica ed estasi sensuale, esploratore di un’umanità al di là e al di sotto della civiltà regnante)
  • 2009Herta Müller (con la concentrazione della poesia e la franchezza della prosa ha rappresentato il mondo dei diseredati)

2010 - 2013

  • 2010Mario Vargas Llosa (per la sua cartografia delle strutture del potere e per la sua immagine della resistenza, della rivolta e della sconfitta dell’individuo)
  • 2011 – Tomas Tranströmer (attraverso le sue immagini dense e nitide, ha dato nuovo accesso alla realtà)
  • 2012 – Mo Yan (che con un realismo allucinatorio fonde racconti popolari, storia e contemporaneità)
  • 2013Alice Munro

LEGGI ANCHE:

Il Nobel per la chimica 2013: ecco i tre vincitori

Il Nobel per la Fisica 2013 a Englert e Higgs

Premio Nobel per la Medicina 2013, chi sono i tre vincitori

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook