19 Ottobre Ott 2013 1230 19 ottobre 2013

Cinque siti migliori di Youtube

Video online

Youtube 0

Quando parliamo di video online, il primo sito che viene in mente è sicuramente Youtube. Fondato nel 2005, da Chad Hurley e soci, il sito di video sharing è entrato prepotentemente nelle nostre vite. Condividiamo video, guardiamo programmi televisivi, sit com e ascoltiamo musica. Ma Youtube non è il solo sito che propone contentuti video interessanti per gli utenti. Il sito Makeuseof ha proposto degli esempi di siti che per molti utenti preferiscono a Youtube. Eccone alcuni.    1. Ted

TED è un sito di video in streaming unico al mondo nel suo genere. Il concetto che sta alla base della creazione di questa piattaforma è semplice: diffondere le idee. Per realizzare tutto ciò, TED ha messo insieme alcune delle menti più brillanti del mondo per creare un “Talk” sui più disparati argomenti. Può considerarsi meglio di YouTube per diversi fattori: la ricerca sul sito, ad esempio, funziona anche in un modo ingegnoso, che ti permette di effettuare ricerche per parole chiave o per temi specifici. Ottimo anche per chi ha voglia di imparare sempre qualcosa di nuovo.

2. Blip.tv

Creato l'11 maggio del 2005 - nello stesso anno di YouTube - Blip.tv ha riprodotto l'offerta televisiva della rete dei canali tradizionali, utilizzando però delle risorse particolari. Vale a dire quella dei produttori indipendenti. Attualmente propone circa 48.000 spettacoli web prodotti in maniera indipendentemente e circa 22.000.000 di visualizzazioni da parte degli utenti. Blip.tv condivide gli introiti della pubblicità con i produttori, il che permette loro di generare dei ricavi dai loro spettacoli e di produrli. In cambio Blip.tv ottiene una una scorta costante di episodi per il sito. Che cosa si può trovare su Blip.tv? Per lo più, il sito si compone di una serie di spettacoli molto simile a show televisivi, con generi come tecnologia, animazione e una serie di storie di fantascienza.

3. World Wide Internet TV (WwiTV)

È più un aggregatore che un sito di video, dal momento che non contiene i video in sé, ma indirizza solamente a video in altri siti. Lo scopo di questa lista è quella di puntare a canali video provenienti da tutto il mondo, quindi se si vuole guardare una soap opera dall'Azerbaijan o un video musicale dal Vietnam, si può trovare tutto ciò solo su WwiTV. C'è da dire che però la qualità dei video è piuttosto scarsa , ma dove altro si potrebbe trovare un video della Corea del Nord, piuttosto la televisione ellenica in Grecia? Non sappiamo se questo potrà portarvi a preferirlo a Youtube, tuttavia può essere interessante farvi un salto anche solo per soddisfare la curiosità di conoscere i canali di alcune delle tv straniere più bizzarre.

4. Vimeo

Da quando è stato creato da alcuni filmaker, Vimeo mostra un approccio olistico e accogliente per la condivisione di video. Una piattaforma che tende ad attrarre “registi” decisamente più professionali rispetto ad altri siti di condivisione video. La riproduzione tende ad essere di più alta qualità e il design sicuramente batte l'aspetto disordinato di YouTube. I gruppi e le community rendono poi più facile rintracciare i video di un particolare argomento o tema. Con quasi 3 milioni di soci e oltre 17.000 video caricati ogni giorno, c'è molto da scegliere.

5.Blinkx

Perché mettersi alla ricerca di decine di siti che propongano video virali, quando si può trovare tutto su un solo sito? Vantando di essere il più grande motore di ricerca video al mondo, con oltre 35 milioni di ore di video di tutti i principali siti, Blinx sostiene anche di aver indicizzato più ricerche dei media rispetto a Google. Tutto quello che dovete fare è digitare una parola chiave in modo tale da ottenere i risultati dai maggiori siti tutti in una volta.
Ci sono letteralmente migliaia di siti di streaming di video tra cui scegliere, costruiti solo per intrattenere o informare. Alcuni sono molto di nicchia, alcuni sono copie di ciò che abbiamo già visto.

Twitter: @FabrizioMarino_

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook