30 Ottobre Ott 2013 1240 30 ottobre 2013

“Windows è meglio di Mac? Ma state scherzando?”

La guerra dei mondi

Apple Vs Windows

Adesso vogliamo scatenare la guerra tra la parrocchia di Mac e quella di Windows. Voi a quale appartenete? La scelta tra l’uno e l’altro mondo è spesso complessa. Dipende dalle esigenze da soddisfare, siano esse professionali o ludiche. Ci è sembrata interessante liniziativa del sito Lifehacker.com, che ha chiesto ai propri lettori di elencare quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei due “sistemi”. Ecco le risposte più gettonate.

1. Gli hardware Mac costano troppo
In molti pensano che il costo dei Mac sia troppo elevato rispetto ai benefici che l’utente può trarne, altri invece giustificano il prezzo facendo riferimento al fatto che la Apple mette a disposizione un supporto top gamma e un hardware di alta qualità con annessi tutti i benefici relativi alluniverso Apple. Che si condividano o meno queste opinioni bisogna riconoscere il fatto che lhardware Mac base viene fornito con una serie di limitazioni quando si tratta di specifiche. Per passare a un laptop più performante (ad esempio un MacBook pro con display retina) si può arrivare anche a spendere oltre i duemila euro.

2. Windows offre più applicazioni
Lo store di Windows ha oltre cinquantamila applicazioni, nonostante la sua giovane creazione, mentre per quanto riguarda lApple store le cifre sono notevolmente più basse: si parla infatti di 14mila applicazioni disponibili per gli utenti che utilizzano apparecchi della società di Cupertino. È anche vero che lo store di Windows include anche le applicazioni per i tablet, il che rende forse questa una comparazione non del tutto perfetta. Daltra parte sul versante degli utenti di Apple si potrebbe tirare in ballo il discorso della qualità che supera la quantità rispetto al discorso delle applicazioni, ma questa tesi può essere ricondotta semplicemente ad una mera opinione di carattere personale. Secondo quanto riporta il sito Lifehacker.com, è certamente vero che ci si possa imbattere in applicazioni inutili quanto difettose in entrambi gli store, ma per quanto riguarda Windows c'è unofferta migliore quando si tratta di grandi applicazioni come lettori musicali, lettori video, servizi di messaggistica istantanea.

3. I Mac hanno meno virus
Cè ancora chi sostiene che gli apparecchi Mac non hanno virus. Questa tesi in realtà non è esattamente corrispondente al vero. Quel che è sicuramente vero è che i Mac hanno molti meno virus rispetto ai corrispettivi pc di Windows, e la maggior parte degli utenti di Apple possono utilizzare al meglio il dispositivo anche senza avere alcuna protezione antivirus. Questa non sarà certo una caratteristica che durerà per sempre, ma al momento rappresenta un vantaggio dei sistemi operativi OS rispetto a quelli di Windows. Per colmare questo gap con i rivali della mela, Microsoft ha creato il programma Microsoft Security Essential (Windows defender in Windows 8) per combattere i virus in maniera un po' più semplice

4. Il migliore per il design
Già dagli anni Novanta la reputazione dei Mac era così buona da rappresentare la prima scelta per i designer, soprattutto grazie allampia gamma di applicazioni di progettazione messa a disposizione degli utenti, in maniera molto maggiore rispetto a quelle messe a disposizione degli utenti Windows. Oggi le cose sembrano essere cambiate, anche se la maggior parte di coloro i quali si occupano di design preferiscono ancora scegliere i dispositivi Apple, tra i due sistemi operativi il gap sembra essersi colmato. Sia Windows che OS X infatti dispongono di una grande disponibilità di applicazioni di design, e molti file sono ora compatibili con entrambe le piattaforme. Ecco perché ci sono sempre più persone che, in controtendenza, preferiscono progettare con Windows.

Detto ciò, ci sono molti utenti che – per scelta personale o esigenze lavorative - hanno deciso di passare dal vecchio sistema operativo di Microsoft a un prodotto Apple.  A loro e a chiunque fosse interessato anche solo per curiosità, o semplicemente per chi ancora non lo sapesse, sono rivolti questi utili consigli sulle differenti modalità di operare con una tastiera per Mac.

Tasto Command
Il tasto Command (Cmd) è il modificatore principale del vostro Mac. Contrariamente alla sua controparte Windows, il tasto Command fa gran parte del lavoro che il tasto Control fa su un PC Windows. Ecco perché è necessario utilizzare questo tasto per fare le seguenti operazioni: Cmd-C/X/V per copiare/tagliare/incollare un oggetto; Cmd-F per cercare una parola allinterno di una pagina web; Cmd-R per ricaricare una pagina. Cmd-Alt-Esc per attivare la finestra di dialogo “uscita forzata” (il corrispettivo di Task Manager su Windows). 

Tasto Control
Come detto sopra, il tasto Control su Mac non è utilizzato allo stesso modo del tasto di controllo su un PC Windows. Lo si usa molto spesso come fosse clic destro” sul Mac - spesso indicato come Ctrl-Click. Il tasto Ctrl si rivela utile anche in molti altri modi, come la scheda Ctrl-Tab in Firefox.

Infine, per un ulteriore paragone tra Windows e Mac può essere utile dare unocchiata al confronto che ha realizzato il sito Infoworld.commettendo in relazione gli ultimi sistemi operativi lanciati da entrambe le piattaforme: Windows 8.1 e OS X Mavericks.  

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook