Classica
17 Novembre Nov 2013 1830 17 novembre 2013

I Cameristi della Scala eseguono Verdi al MIT

Video della settimana

Cameristi Scala

Grande pubblico ieri sera all’auditorium Kresge del Massachusetts Institute of Technology (MIT) per ascoltare i Cameristi della Scala che hanno eseguito le Fantasie dalle opere di Verdi. Il concerto, presentato da Eni e MIT, celebra la rinnovata partnership di ricerca per una innovazione all’insegna del  messaggio chiave: “Diamo all’energia un’energia nuova”.

Per il Presidente di Eni Giuseppe Recchi: «Dal 2008 siamo il ​​più grande partner del MIT nei progetti di ricerca sull’energia. Il nostro obiettivo è quello di sviluppare soluzioni innovative per rispondere ai bisogni energetici e alle sfide globali riunendo il know how tecnologico e nella ricerca di Eni con l’eccellenza del MIT nelle scienze e nella tecnologia.

Il percorso per l’accesso a nuove tecnologie che possono avere un impatto sulla vita umana è impegnativo e non finisce mai, ma è anche la prerogativa di coloro che sono intrinsecamente attratti da questo fondamentale impegno. L’inaugurazione della Eni-MIT Energy Society lo scorso giugno ha accresciuto maggiormente la nostra capacità di arrivare a questa meta. Raggiungere l'eccellenza è per Eni una missione fondamentale: questa attitudine è parte del nostro DNA, e credo che la tecnologia, la scienza e l'arte siano, alla fine, aspetti dello stesso modo di fare le cose e di fare impresa.

Siamo molto orgogliosi di festeggiare questa partnership con i Cameristi della Scala, altro esempio di assoluta eccellenza, che eseguirà Giuseppe Verdi; un’orchestra di fama mondiale che celebrerà  il più famoso compositore d'Italia».

Il Presidente del MIT L. Rafael Reif ha detto: «Siamo lieti di dare il benvenuto al MIT ai Cameristi della Scala per celebrare questa importante collaborazione nella ricerca fra il MIT ed Eni. Ci sentiamo estremamente fortunati di poter godere della collaborazione di Eni con il teatro La Scala e apprezzare l'esecuzione di questo stimato ensemble con tutta la comunità del MIT».

Il sostegno alle iniziative culturali è da sempre una caratteristica distintiva di Eni e, nel 2006, la società ha scelto il motto "cultura dell'energia, energia della cultura” per descrivere con efficacia il proprio impegno nella promozione di eventi artistici e culturali nei Paesi in cui opera.

Eni è partner del tour internazionale dei Cameristi della Scala, che ha già tenuto concerti a Mosca, Istanbul e Oxford. Le Fantasie dalle opere di Verdi è un medley o “Fantasie” delle opere di Verdi composte da amici e colleghi del celebre musicista. Questi brani, celebrazioni della grandezza di Verdi, sono rimasti dimenticati nelle biblioteche di tutto il mondo per anni nel XIX secolo. I Cameristi della Scala li hanno trovati, hanno trascritto queste “Fantasie” a lungo perdute e le portano ora negli Stati Uniti per la prima volta. Il concerto della scorsa sera al MIT ha segnato l'inizio del tour dei Cameristi negli USA, che comprenderà esibizioni anche a Providence (Brown University), Washington (Ambasciata Italiana), New York (Carnegie Hall) e Miami.

Questa serie di concerti americani è parte dell’Anno della cultura italiana negli Stati Uniti, un'iniziativa che vanta il patrocinio della Presidenza della Repubblica Italiana ed è organizzata dal Ministero degli Esteri e dall’ambasciata italiana a Washington, con il supporto di Eni in qualità di Corporate Ambassador. Eni ha inoltre promosso la mostra del capolavoro tardo ellenistico, il “Pugilatore in riposo”, al Metropolitan Museum di New York come parte di quella stessa iniziativa.

Qui sotto una piccola anteprima della registrazione del concerto, l'integrale andrà in onda a dicembre su Classica (Sky canale 131).

{C}{C}{C}

Eni negli Stati Uniti

La presenza di Eni negli USA risale al 1962, quando venne costituita Agip Usa Inc. con lo scopo di favorire l'acquisto di materiali di interesse per Eni negli USA. Eni dal 1995 è quotata al New York Stock Exchange. Nel 2007 Eni ha concluso il processo di acquisizione delle attività upstream della compagnia americana Dominion Resources nel Golfo del Messico.  Negli Stati Uniti Eni detiene interessi in 393 blocchi, di cui 281 nel Golfo del Messico, 111 nel North Slope Alaska ed 1 nelle Barnett Shale (gas shales) in Texas. In Alaska inoltre Eni è operatore del campo di Nikatchuq, e detiene una quota del 30% nel campo di Oooguruk, in produzione dal 2008. La produzione giornaliera di Eni negli USA si attesta sui 100.000 barili d'olio equivalente, 60% dei quali provengono da campi operati. 

Massachusetts Institute of Technology (MIT)

Con sede a Cambridge, Massachusetts, la missione del MIT è la promozione della conoscenza e l’istruzione degli studenti nelle scienza e tecnologia e nelle altre aree del sapere che utili alla nazione e al mondo nel XXI secolo. L’istituto si impegna a generare, diffondere e preservare la conoscenza, collaborando inoltre con altri enti affinché questa conoscenza possa rispondere alle più grandi sfide del nostro mondo. Il MIT si dedica a fornire ai propri studenti un’istruzione che coniughi rigorosi studi accademici e l'entusiasmo della scoperta con il supporto e lo stimolo intellettuale di una variegata comunità universitaria. Il MIT cerca di sviluppare in ogni membro della sua comunità, la capacità e la passione per lavorare con coscienza, creatività ed efficacia per il miglioramento dell’umanità.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook