12 Gennaio Gen 2014 1500 12 gennaio 2014

Tecnologia e innovazione: da dove riparte il 2014

LinkTech

Forever Bicycles Ai Wei Wei

LinkTech, che nasce dalla collaborazione fra Linkiesta e MIT Technology Review Italia, l'edizione italiana della rivista del MIT per l’innovazione, presenta il meglio degli sviluppi raggiunti nel 2013 nel campo della informatica, internet, business, energia e biomedicina. In ciascuno di questi ambiti gli articoli che riproduciamo tracciano un bilancio di quelle che sono state le novità decisive dell’anno appena trascorso che porranno le basi per lo sviluppo futuro nel 2014 e oltre.

Informatica
di Tom Simonite

Nonostante le basi fossero state gettate già negli anni precedenti, nel 2013 è diventato chiaro che i computer montati sul polso e sul visto terranno occupata l’industria informatica per anni a venire.

Una delle prime storie del 2013 marcava il lancio dello smart watch Pebble, (vedi anche "Da Kickstarter a Best Buy: Il viaggio di uno smartwatch") un prodotto voluto dalla gente e finanziato attraverso il crowd funding che, apparentemente, accennava a una rinascita dell’interesse verso i computer da polso da parte di compratori di gadget e aziende grandi e piccole. Poco tempo dopo, abbiamo selezionato gli smart watch come una delle Dieci Tecnologie Rivoluzionarie del 2013 secondo MIT Technology Review.

Continua a leggere sul sito di MIT Technology Review Italia

Internet
di Rachel Metz

L’Internet delle cose: Oggetti e persone sono sempre più connessi alla rete, ma in questa costante ed onnipresente connessione emergono problemi di sicurezza nuovi. Nel frattempo, le persone sperimentano nuove forme di condivisione rapida e a breve termine per limitare la loro presenza sulla rete.

L’Internet delle cose è in crescita da tempo, ma nel 2013 ha fatto un rilevante balzo in avanti lanciando alcuni dispositivi le cui funzioni sono state aumentate dalla connettività on line. Questi gadget sono stati orientati verso la realizzazione di qualsiasi cosa, da giocattoli a case più utili e accessibili. I nuovi arrivati quest’anno includono Automatic, che si connette al computer della vostra macchina e invia i dati al vostro smartphone per mostrare se state guidando in modo funzionale. Oppure Nest (vedi anche "Il termostato della Nest soggioga i picchi di potenza") rileva sul suo termostato intelligente il fumo e il monossido di carbonio con un rilevatore chiamato Nest Protect; dà informazioni più dettagliate sulla posizione e sul tipo di emergenza che sta rilevando rispetto ai detector tradizionali.

Continua a leggere sul sito di MIT Technology Review Italia

Business 
di Antonio Regalado

L’anno del 2013 è stato caratterizzato dai sintomi di una bolla tecnologica che ha interessato diversi settori dell’innovazione tecnologica, portando a grandi cambiamenti, ma che ha trascurato o ostacolato lo sviluppo di altri.

Nel corso del 2013, i prezzi delle azioni delle società tecnologiche sono balzati in alto, l’acquisizione di compagnie ha toccato il punto più alto negli ultimi 14 anni, sono state quotate in borsa più startup che in qualsiasi altro momento dal boom delle dot-com, e le aspettative entusiastiche per il potere di trasformazione di tecnologie come droni e stampanti 3-D commerciali (vedi anche "La manifattura per addizione" e "Una batteria e un “orecchio bionico”: Uno sguardo alle promesse della stampa 3-D") hanno iniziato a vincere la realtà concreta.

Continua a leggere sul sito di MIT Technology Review Italia

Energia 
di Kevin Bullis

Cambiamento climatico ed energie rinnovabili; Auto elettriche e lampadine LED per ridurre il consumo elettrico; Nuove tecnologie per il sequestro dell’anidride carbonica e una nuova chance per l’energia nucleare. Ecco a voi le storie più importanti del 2013 nel settore energetico.

La tecnologia per le energie pulite ha fatto progressi nel 2013, ma le fonti energetiche a basse emissioni non stanno aumentando a un ritmo tale da rispondere ai traguardi posti per limitare il cambiamento climatico. Questa operazione richiederebbe un passaggio a fonti energetiche simile a quello attuato dalla Francia quando scelse di produrre con l’energia nucleare la quasi totalità dell’energia elettrica.

Continua a leggere sul sito di MIT Technology Review Italia

Biomedicina 
di 
Susan Young

Mentre le lotte e la confusione sull’Affordable Care Act hanno dominato le testate del 2013, l’anno è stato anche esaltante per i progressi della biomedicina.

Mentre le lotte e la confusione sull’Affordable Care Act hanno dominato le testate del 2013, l’anno è stato anche esaltante per i progressi della biomedicina. Nel mese di aprile il Presidente Obama ha annunciato un’ambiziosa iniziativa federale: mappare l’attività di tutti i neuroni nel circuito cerebrale o, idealmente, dell’intero cervelloI 100 milioni di dollari per il progetto Brain Research through Advancing Innovative Neurotechnologies (BRAIN) sosterranno neuroscienziati, nanotecnologi, a altri scienziati che hanno intenzione di sviluppare nuove tecnologie (vedi anche "Intervista al cervello dietro il progetto BRAIN, Miyoung Chun") per il monitoraggio di migliaia di neuroni simultaneamente.

Continua a leggere sul sito MIT Technology Review Italia

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook