27 Gennaio Gen 2014 0900 27 gennaio 2014

Selfie, cinque consigli per l’autoscatto perfetto

Guida per non bimbominkia

Gioconda

Più che una moda, è un fenomeno culturale: tutti ne sono soggiogati. I selfie piacciono a tutti, non c’è niente da fare. Obama, come è noto, ci è cascato durante i funerali di Mandela, ritraendosi con Cameron e (cosa più grave, almeno agli occhi di Michelle) l’avvenente primo ministro danese Helle Thorning-Schmidt. Prima di lui, anche il Papa si è abbandonato a un selfie pontificio.

Visto che la cosa si fa importante, sembra necessario allora approntare una guida per sapere come utilizzarlo. E noi, girando per diversi siti della rete, abbiamo trovato questa. Cinque consigli per il selfie perfetto. E la giudichiamo molto efficace per diventare degli ottimi bimbiminkia.

1 Decidi qual è il tuo profilo migliore

Destro? Sinistro? Frontale (molto raro). Scegline uno, facendo varie prove a casa di fronte a uno specchio. E se siete indecisi, per eccessiva e uniforme bruttezza/bellezza, restano alcune regole. Posizionate il vostro smarphone a 45 gradi dal viso. Da quella prospettiva la vostra testa sembrerà più piccola, il mento più acuto e gli occhi più grandi. Magnifico.

2 Cattura la luce giusta

Trovato il profilo/angolatura perfetto? Bene. Ora tocca alla luce. Anche qui è tutto un gioco di angoli e prospettive. Se si prende quello giusto si può stendere un leggero bagliore sul volto di qualcuno, aggiungendo un tratto emotivo all'immagine in generale. L'unica regola universale è di non farlo controluce, e di evitare il giorno pieno. Troppo forte, anche se illumina tutto il viso. Qui la ricerca dell'angolo e del momento, è un lavoro che tocca a ognuno di voi.

3 Scegli gli accessori che fanno al caso tuo

Se ci sono delle imperfezioni che rischiano di rovinare tutto il quadro (es. occhiaie), è bene mettere in opera una strategia di distrazione di massa, cioè indossare occhiali da sole. In generale, la presenza di oggetti di grandi dimensioni funziona, come orecchini o fiocchi o, appunto occhiali.

4 Non essere te stesso

Chissà quante volte vi avranno detto il contrario. Nel selfie si assume sempre una posa, ma esiste un genere che vuol sembrare “naturale”, cioè senza posa. Per farlo occorre, manco a dirlo, assumere una posa specifica (che non è quella allo specchio, ad esempio). Si deve spostare lo sguardo, dirigerlo con più o meno intensità verso un oggetto che non si vede, esterno all'immagine. Poi, scatta. E sarete affascinanti, in pensieri profondi.  

5 Presta attenzione allo sfondo: dev'essere all’altezza

Potrebbe essere l’arma vincente, se in armonia con il tuo volto. Se troppo particolare, rischia di prevalere, nel bene (splendide spiagge e mare) o nel male (discariche cittadine senza speranza).

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook