28 Gennaio Gen 2014 0900 28 gennaio 2014

Così cambia il marketing sui social network nel 2014

Strategie virali

Social Network Intl Df 07080

Secondo degli studi effettuati dall’università di Princeton, Facebook dovrebbe perdere l’80% degli utenti nel giro di tre anni. Certo a guardare oggi i numeri del social network più famoso al mondo - gli iscritti, oltre un miliardo, sono in continua crescita - sembra difficile da credere. Eppure un segnale pare esserci stato dato che (come vi avevamo raccontato in questo articolo), negli ultimi tempi molti teenager hanno preferito utilizzare altri sistemi di comunicazione virale, uno su tutti il software di messaggistica istantanea WhatsApp. Non si addensano nuvole all’orizzonte invece per quanto riguardaTwitter. Il sito di microblogging infatti oltre a incrementare costantemente il numero dei suoi iscritti, è anche sbarcato a Wall Street trasformandosi così in società per azioni.

Una premessa questa, che vuol far significare come anche nel 2014 bisognerà fare attenzione alle dinamiche comunicative sui social. In ottica di strategie di marketing le cose cambieranno e farsi trovare pronti è fondamentale, in particolar modo per quelle aziende che fanno dei social network il loro canale di comunicazione primario. Ecco allora una serie di suggerimenti e da seguire, tratti dal sito Mashable, per non rimanere indietro. 

Aumenterà l’utilizzo dei software di grafica
Su Facebook i post con le foto ottengono il 53% di like in più, il 104% in più di commenti e l’84% in più di condivisioni rispetto ai post di solo testo, secondo il sito Kissmetrics. Con la crescita continua di social network come Pinterest e Tumblr, sta diventando sempre più importante produrre contenuti con immagini, che si tratti di infografiche, immagini con testo sovrapposto o semplice contenuto con una grafica accattivante. Ecco perché utilizzeremo sempre di più software di grafica per tradurre il nostro contenuto testuale in contenuto visuale, in maniera tale da renderlo molto più condivisibile sui social media.

I social non verranno utilizzati solo per vendere
Si sa gli utenti amano acquistare, ma odiano essere venduti. Le strategie delle grandi aziende in questo stanno cambiando: coinvolgere, coltivare relazioni e condividere contenuti adatti ai profili del proprio pubblico sembra un’ottima strategia. Ma è fondamentale lasciare all’utente la libertà di selezionare tra le migliori aziende che offrono sconti, intrattenimento e coinvolgimento.

Linkedin diventerà il più importante editore
Il sito, che è nato principalmente per scopi professionali, diventerà la destinazione principale per le novità del settore editoriale. Ecco perché occorre far parte di questo ecosistema virtuale in maniera costante. Pubblicare contenuti originali, creare connessioni tra utenti più vicini ai nostri interessi e aumentare la visibilità del nostro profilo.

I contenuti saranno più grandi e migliori
Messaggi e domande semplici non basteranno più. Per raggiungere una connessione più profonda con i propri clienti, le aziende hanno bisogno di engaggiarli a un livello più intelligente e razionale. Video brevi, infografiche, immagini di qualità e sondaggi sono tra le migliori strategie per ottenere una connessione efficace. In quest’ottica le aziende devono chiedersi, prima di diffondere un contenuto, quanto questo possa essere condivisibile.

Sarà sempre più importante sapersi distinguere
I social network sono con molta probabilità nel loro periodo più maturo. Ecco perché sapersi distinguere risulta sempre più difficile. Per emergere all’interno della galassia dei social occorre pensare fuori dagli schemi, e trovare nuove strategie per far sì che i vostri contenuti non finiscano anonimamente nel calderone della rete.

Le campagne mediatiche sui social media diventeranno a pagamento
Per chi ancor non lo avesse fatto è bene incominciare a prendere dimestichezza con l’uso degli strumenti a pagamento di Facebook e Twitter, in maniera tale da prendersi un buon vantaggio sulla concorrenza. Ad esempio si potrebbe cominciare dallo strumento di audience avanzata di Facebook. Esso consente di caricare il vostro database di email e inviare specifici messaggi di risposta direttamente ad un pubblico mirato. In sostanza si tratta di segmentare i messaggi di marketing e gli annunci di Facebook in base ai diversi destinatari.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook