17 Luglio Lug 2014 0815 17 luglio 2014

Ok, il prezzo è giusto? Un quiz sull’Italia in vendita

Ok, il prezzo è giusto? Un quiz sull’Italia in vendita

163161325 1

Antefatto: i primi mesi del 2014 sembrano segnare una forte accelerazione degli investimenti di operatori stranieri su aziende italiane. Nei primi sei mesi del 2014  ci sono state ben 217 operazioni per un controvalore di 16 miliardi di euro. Cifre che fanno supporre una forte crescita sia rispetto al 2012 (340 operazioni, per 25,7 miliardi), sia al 2013 (352 per 28,7).

In un articolo di qualche giorno fa, partendo dai dati del database Zephyr di Bureau Van Dijk, abbiamo provato a chiederci da dove provengono questi investimenti, quali siano i settori d’investimento, quali le ragioni per cui operatori stranieri come Blackrock o Etihad abbiano deciso che è il momento di investire in Italia.

In sintesi: perché gli investitori stranieri vedono in quella italiana un’economia più solida rispetto a qualche mese fa? Oppure, perché stanno comprando a prezzo di saldo delle partecipazioni in aziende il cui valore, in cinque anni di crisi, si è quasi azzerato? Siamo andati a vedere le quotazioni di borsa delle imprese in questione, confrontando quelle al momento dell’operazione con quelle di cinque anni fa.

Lo ammettiamo: i risultati, talvolta, hanno sorpreso anche noi. Per questo vi sottoponiamo la medesima sfida: quanto ne sapete delle società su cui hanno investito gli operatori esteri negli ultimi mesi?

Pronti? Via.

1. Dopo mille vicissitudini, Monte dei Paschi di Siena ha concluso con successo un aumento di capitale, che ha messo in mani estere quasi il 12% del valore azionario dell’istituto.

Che dal 2009 a oggi, un’azione di Mps ha perso valore lo sappiamo tutti. La domanda è: cinque anni fa quanto valeva, rispetto a oggi, un’azione del Montepaschi?

a) più del doppio

b) più del quadruplo

c) circa otto volte tanto

d) circa dieci volte tanto

La risposta è qui

2. Parliamo di Exor, la finanziaria della famiglia Agnelli, storico azionista di controllo di Fiat, di cui South&Eastern Asset Management, il 16 maggio 2014, ha acquisito il 2,6% per un controvalore pari a373,16 milioni di Euro.

Quanto hanno pesato la crisi e la fusione Fiat-Chrysler per gli Agnelli e la loro finanziaria?

a) nulla, anzi la Exor, rispetto al 2009, vale tre volte tanto

b) poco, il valore delle azioni è rimasto pressoché lo stesso

c) molto, il valore si è dimezzato

d) se non era per lo Juventus Stadium erano già falliti…

La risposta è qui

3. UniCredit e Intesa San Paolo sono le due banche più importanti d’Italia. Tra febbraio e marzo dello scorso anno, l’ormai arcinoto fondo americano Blackrock ha acquisito il 5% circa di entrambe.

Qual è, delle due, la banca che ha maggiormente sofferto la crisi degli ultimi cinque anni? UniCredit o Intesa San Paolo?

a) UniCredit

b) Intesa San Paolo

c) Entrambe in uguale misura

La risposta è qui

4. Mentre gli americani si davano alle banche, i cinesi facevano affari nel campo dell’energia. È datato 21 marzo l’acquisto contemporaneo del 2% di Eni ed Enel da parte della People’s Bank of China, la banca centrale cinese.

Il valore delle azioni di una delle due aziende in questione, ha oggi raggiunto il suo massimo storico dal 2009. Qual è, Eni o Enel?

a) Eni

b) Enel

c) Tutte e due

La risposta è qui

5. Restiamo in tema e parliamo di Saipem, la cosiddetta «perla delle costruzioni» di proprietà di Eni, il cui 5,045% è stato acquistato da Dodge & Cox il 4 febbraio 2014. Il valore delle azioni di Saipem, oggi, è più o meno pari a quello del 2009. La storia recente tuttavia, è peggio delle montagne russe: alla fine del 2012, una storia di mazzette in Algeria ha decapitato i vertici dell’azienda e a inizio del 2013 c’è stata una vendita da 300 milioni di Euro avvenuta poco prima dell’annuncio del dimezzamento dei profitti nell’anno in corso.

Qual è stato l’effetto di questi avvenimenti?

a) Ha perso circa il 10% in un giorno

b) Ha perso un quarto del valore in un giorno

c) Ha perso un terzo del valore in un giorno

d) Ha perso metà del valore in un giorno

La risposta è qui

6. Nonostante le difficoltà di questi ultimi anni, dall’inizio del 2014, Banca Popolare di Milano è stato uno dei titoli della borsa italiana che più ha ripreso valore e ha da poco sottoscritto un aumento di capitale pari a circa 500 milioni di Euro, con il 26% della banca finito nelle mani di investitori stranieri.

Nel momento di massima difficoltà degli ultimi cinque anni, cosa si sarebbe potuto comprare con un’azione di Bpm?

a) Un caffè

b) Una caramella

c) Un gettone del telefono, esistessero ancora

La risposta è qui

7. Oltre a quelle già citate ci sono diverse altre società oggetto di attenzione degli investitori stranieri, da Telecom a Italcementi, da Atlantia a UnipolSai.

Tra esse qual è la realtà che dal 2009 a oggi ha visto crescere in misura maggiore il valore delle sue azioni?

a) Telecom Italia

b) Italcementi

c) Atlantia

d) UnipolSai

e) Crescere?

La risposta è qui

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook