21 Dicembre Dic 2014 1630 21 dicembre 2014

La notte più lunga nella storia della Terra

La notte più lunga nella storia della Terra

Sky

Correzione: Joseph Stromberg ha corretto il suo articolo su Vox.com, e spiega di essersi sbagliato. Quella del 21 dicembre 2014 non è stata la notte più lunga della storia. La rotazione della Terra sta veramente gradualmente rallentando di anno in anno, ma ci sono molti altri fattori che entrano in gioco nella durata della notte e i dati indicano che, per via dello scioglimento dei poli, la velocità di rotazione della Terra negli ultimi anni è addirittura aumentata leggermente. Per quano ne sappiamo, scrive Stromberg, la notte più lunga della storia è stata nel 1912.

Il 21 dicembre è il solstizio d’inverno. Che significa che chi abita nell’emisfero settentrionale avrà la notte più lunga dell’anno. Ma quella del 21 dicembre 2014 sarà anche la notte più lunga di tutta la storia della Terra. In ogni punto dell’emisfero settentrionale, come spiega Vox.com, il periodo di buio di stanotte sarà leggermente più lungo di ogni altro solstizio precedente, almeno da quando la Terra ha cominciato la sua rotazione. 

Perché il 21 dicembre 2014 sarà la notte più lunga di sempre

La ragione di questo primato è che la rotazione della Terra sta rallentando nel tempo. Ogni anno, stimano gli scienziati, la durata di un giorno cresce dai 15 ai 25 milionesimi di secondo. Potrebbe sembrare una piccolissima porzione di tempo (nell’arco della nostra vita, per intenderci, vedremo crescere il giorno di circa due millisecondi), ma significa comunque che si aggiunge un secondo in pochi anni. La ragione principale della lentezza della rotazione terrestre è la luna. Dopo la formazione della Terra, l’asteroide entrò in collisione con un altro pianeta. Questa enorme collisione sprigionò materiale che nel tempo si è saldato con il territorio lunare, dando anche alla Terra una maggiore velocità di rotazione. Rotazione che dopo 4 miliardi di anni sta rallentando a causa della forza di gravità esercitata proprio dalla luna. 

(Wikipedia)

Perché durante il solstizio d’inverno c’è la notte più lunga dell’anno

La Terra orbita attorno al Sole su un asse inclinato, cosa che a seconda del periodo dell’anno dà una maggiore esposizione solare all’emisfero settentrionale o meridionale, generando l’alternanza delle stagioni. Ogni anno, il 21 dicembre o il 22, questa inclinazione genera il giorno più corto e la notte più lunga dell’anno nell’emisfero settentrionale. il contrario avviene durante il solstizio d’estate, il 21 o 22 giugno. 

(Wikipedia)

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook