2 Gennaio Gen 2015 1100 02 gennaio 2015

L’anno che ci aspetta

L’anno che ci aspetta

Buongiorno 2015 Evidenza

Il 2014 doveva essere l’anno della ripresa, ma numeri alla mano dobbiamo registrare che la luce in fondo al tunnel ancora non si vede. Per il nuovo anno, pochi si sono lasciati andare a messaggi di vero ottimismo: e paradossalmente potrebbe essere un motivo di speranza, perché le cose vanno raramente come ce le si aspetta.

Sul piano dei conti pubblici, Matteo Renzi ha presentato la prima manovra economica del suo governo e ha detto che per la prima volta il governo dava, invece di chiedere ai cittadini. Ma quali saranno gli effetti della legge di stabilità sulle finanze italiane?

E il problema che l’Italia si trova ad affrontare prima di ogni altro, mentre la crisi continua a mordere, resta quello dell’occupazione. Le nuove norme del tanto atteso Jobs Act riusciranno davvero a creare lavoro?

Nel mondo, intanto, la crisi ucraina e l’ascesa del cosiddetto Stato Islamico hanno creato nuove situazioni turbolente in due aree chiave come la periferia dell’Unione Europea – e della Russia di Vladimir Putin – e il Medio Oriente, dove il quadro se possibile si è complicato ulteriormente. Che cosa ci possiamo aspettare dalla politica internazionale per il prossimo anno?

Molte domande, a cui abbiamo cercato una risposta da un lato nei segnali che sono arrivati, a volte sottotraccia, dal mondo che ci circonda; e dall’altro nei pareri degli esperti e nel loro sguardo critico. I nostri articoli:

«Il 2015 dell’Italia? Su i consumi, ma ripresa lontana»

Le previsioni degli economisti di Intesa San Paolo, che avvisano il Governo: «Basta tagli».

Conti pubblici: cosa ci aspetta nel 2015

I tagli non sono stati sufficienti. Ecco come la legge di stabilità influirà sui conti pubblici.

Cosa succederà al mercato del lavoro nel 2015

Il giuslavorista Tiraboschi: «Gli stage faranno ancora concorrenza al contratto a tutele crescenti».

Fortis: «2015? Un anno difficile per il made in Italy»

Secondo l’economista, Renzi ha fatto un ottimo lavoro, ma il crollo del petrolio affonderà l’export.

Province e Camere di Commercio, le incognite del 2015

Renzi pensa ai “fannulloni” della pubblica amministrazione, ma su Camere e Province è ancora caos.

Farmaci, nel 2015 sarà legale venderli online

Il rischio di incontrare prodotti contraffatti è alto, ma si stanno prendendo le prime misure.

Le start-up che (forse) ci cambieranno la vita nel 2015

Messaggistica, e-commerce, giochi: le idee tecnologiche che proveranno a esplodere l’anno prossimo.

Dimenticate Cuba: nel 2015 niente disgelo Usa-Iran

Mai dire mai, dice Obama. Ma l'iranologo Alex Vatanka non ne è per nulla convinto.

Perché la Lituania entra nell’euro

Vantaggi e rischi della moneta unica per il paese baltico, a partire dal 1° gennaio 2015.

Cinque Paesi di cui parleremo nel 2015

Dalle elezioni nigeriane all'economia cinese, previsioni sui temi internazionali del prossimo anno.

Cosa entra nel pubblico dominio nel 2015?

Da Antoine de Saint-Exupéry a Wassily Kandinsky, quali storie e quali opere diventano di tutti.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook