24 Maggio Mag 2015 0930 24 maggio 2015

Come sarebbe Fast & Furious se fosse un film realista

Come sarebbe Fast & Furious se fosse un film realista

Fast Furious

Il bello dei film d’azione è che i protagonisti possono saltare su auto in corsa, lanciarsi col paracadute, attraversare campi minati, saltare bombe e riuscire a cavarsela sempre, al limite con qualche graffio e finire la giornata di lavoro a casa (se va bene, con qualche bella ragazza salvata in corsa, magari afferrata in un volo in paracadute).

Per divertirsi, a College Humour, hanno preso di mira Fast & Furious 7 di James Wan e, con un cartone animato, hanno rifatto alcune delle scene più spericolate del film con un approccio più realistico. Più o meno, come le cose sarebbero andate se, al posto dei superprotagonisti del film, ci fossero state persone normali. E allora, saltando dalla finestra, i due personaggi non rimbalzano come molle, ma muoiono spappolati; lanciandosi da un aereo in un’auto legata a un paracadute, il guidatore non riesce ad atterrare sulla strada, ma casca in acqua. Insomma, cose del genere: l’action movie razionalizzato e ricondotto alle leggi fondamentali della fisica.

Sia chiaro, il gioco è fine a se stesso. Ma ha il merito di scherzare un po’ sulle azioni irreali dei film d’azione, che sono il loro pregio e che, del resto, è ciò che lo spettatore vuole di più.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook