23 Ottobre Ott 2015 1259 23 ottobre 2015

Varoufakis Returns: il mistero del suo nuovo movimento politico

Da giorni sui siti greci circola un video in cui appare Varoufakis, insieme ad altri volti, in una musica epica. La promessa: "Cambieremo tutto", e sembra proprio l’annuncio di un nuovo partito in arrivo

Varoufakis

Sembra un’eternità, ma sono passati solo tre mesi da quando Yanis Varoufakis si è dimesso da ministro delle Finanze. Da quel momento è partito il suo tour da star per il mondo, con interviste, libri e apparizioni in televisione. Ora, forse, ha deciso di ritornare alla ribalta.

Da circa un mese in Grecia circola un video misterioso. Si intitola “I 1.101 stanno arrivando”. Nel filmato, in mezzo a una musica epica, compaiono diversi volti di persone, tra cui Varoufakis. C’è anche Kleon Grigoriadis, un attore piuttosto famoso in Grecia. Gli altri, invece, sono perfetti sconosciuti. I 1.101, promette il video “cambieranno tutto”, e lo faranno da domenica “1 novembre”. E cosa cambieranno? “Tutto, nella società, nell’informazione, nella storia nella democrazia”. Tutto molto simile a “300”, e questo la dice lunga Per capirsi meglio, il filmato è questo:

Di che si tratta? Non è chiaro. Secondo alcuni, Varoufakis è tornato, con un suo movimento politico. O meglio, con l’embrione di un movimento politico, cioè una specie di piattaforma video su internet su cui riunire e poi far crescere i componenti di una nuova politica (qualcosa di simile al Movimento Cinque Stelle?)

Del resto, che il ministro delle Finanze non avesse smesso di far politica, lo si capisce dalle sue dichiarazioni nelle non rare interviste che rilascia. In una di queste, al magazine francese L’Obs, aveva spiegato che, quando Alexis Tsipras gli aveva detto: “È arrivato il momento di arrenderci”, lui avrebbe risposto: “Non per me”.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook