Sorteggi Champions ed Europa League
14 Dicembre Dic 2015 1415 14 dicembre 2015

Cara Roma, ricordati di quella volta al Bernabeu

Accoppiamenti durissimi per le italiane impegnate in Champions: i giallorossi hanno però un bel precedente contro il Real

Roma
(JAVIER SORIANO/AFP)

Sono stati sorteggiati gli accoppiamenti delle squadre che parteciperanno agli ottavi di Champions League 2015/16.

La Roma ha pescato il Real Madrid, la Juventus il Bayern Monaco.

Le altre gare:

Psg-Chelsea
Gent-Wolfsburg
Arsenal-Barcellona
Psv-Atletico Madrid
Benfica-Zenit
Dinamo Kiev-Manchester City

Non benissimo per le italiane nemmeno l'Europa League: Galatasaray-Lazio, Fiorentina-Tottenham e Napoli-Villareal.

Roma: sorteggio duro, ma quella volta nel 2008...

Diciamolo subito: l'urna della Uefa non è stata granchè generosa con le nostre squadre impegnate nella "Coppa dalle grandi orecchie". La Roma, in paricolare, avrebbe potuto avere un po' di fortuna in più e pescare lo Zenit, che è sì reduce da un bel girone di qualificazione ma non è un club del calibro delle due big spagnole, o del Bayern.

Ai giallorossi è invece capitato il Real Madrid. Certo il nome, la storia e la rosa spaventano di diritto il club di Rudi Garcia che invece non sta vivendo un momento felicissimo. La Roma si è qualificata agli ottavi dopo un girone partito bene con il pareggio interno contro il Barcellona - segnato dal gran gol di Florenzi, finalista al Puskas Award - ma ha poi faticato perdendo in casa del più modesto Bate Borisov e ricevendo una dura lezione dai Blaugrana al Camp Nou. L'ultimo 0-0 con il Bate, che è valso la qualificazione come seconda con 6 punti in totale, non ha entusiasmato pubblico e stampa. I giallorossi se la passano non granchè bene nemmeno in campionato: nell'ultimo turno è arrivato uno 0-0 al San Paolo frutto di una partita sterile in chiave offensiva. La Roma non vince da più di un mese: gli ultimi 3 punti sono arrivati nel derby dell'8 novembre. Poi tutti pareggi e la sconfitta 0-2 in casa contro l'Atalanta.

Ci sono però alcuni aspetti che possono tenere alto il morale della Roma. Il primo: anche il Real non sta stupendo tutti, in campionato. Il club di Rafa Bebitez, che dalle parti del Bernabeu non è apprezzatissimo, pur navigando nelle posizioni alte della classifica è inciampato in alcune occasioni. Prima fra tutte nel Clasico giocato in casa e perso 0-4. Ma questo viene bilanciato dal fatto che, in Champions, le Merengues non hanno di fatto ancora steccato, pur avendo affrontato un girone alla loro portata.

C'è invece un secondo aspetto, diciamo storico, che fa ben sperare. Tutte le volte che il Real Madrid ha incrociato una italiana prima della finale, dal 1988 ad oggi, è sempre stato eliminato. Inoltre la Roma ha già battuto il Real conquistandosi i quarti: fu nella Champions del 2008, con la Roma che vinse 1-2 al Bernabeu.

Juventus contro l'ultimo tentativo di Pep in Baviera?

Ovviamente il discorso cabalistico di cui sopra vale anche per la Juventus, che contro il Real ha ricordi bellissimi in Champions. Peccato che il club bianconero giochi contro il Bayern Monaco, contro il quale perse già ai quarti di finale dell'edizione 2012/13.

Per la Juventus è un avversario tosto e in cerca dell'affermazione definitiva in Europa sotto la guida del tecnico Pep Guardiola, considerato tra i migliori nel suo ruolo dopo i fasti del Barcellona ma incapace ancora di rivincere la Champions alla guida dei bavaresi. Lo scorso anno il club tedesco si fermò in semifinale, stoppato dal Barcellona. Due anni prima ancora l'eliminazione a un passo dalla finale, ad opera invece del Real di Ancelotti. In entrambi i casi, dunque, Guardiola può consolarsi pensando di essere uscito contro il club che avrebbe alzato poi la coppa. In molti credono che per Guardiola si tratti dell'ultimo anno all'Allianz Arena e questo potrebbe spingerlo a dare tutto in Europa.

In campionato il Bayern domina incontrastato. Ha vinto, sotto la gestione dell'allenatore catalano, due titoli consecutivi ed ora mira al terzo. Nella classifica di Bundesliga, la squadra è prima ed ha la miglior difesa con soli 8 gol subìti (dato aggiornato al 14 dicembre) e solo il Borussia Dortmund lo supera nel numero di quelli segnati. La Juventus, dal canto suo, ha avuto una partenza complicata in campionato. Poi la squadra ha cominciato a risalire la classifica, mentre in Champions la squadra di Allegri non ha avuto grossi problemi qualificandosi con un turno d'anticipo, salvo però veder sfumare il primo posto nella sconfitta nell'ultima gara di Siviglia.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook