13 Maggio Mag 2016 1700 13 maggio 2016

L’investimento ideale per il lungo termine? Non è detto che siano le azioni

Negli Stati Uniti le azioni nell’ultimo secolo hanno fatto guadagnare agli investitori più delle obbligazioni. Ma questo non vale per tutti i Paesi e per tutte le epoche. La conseguenza? Mai mettere le uova in unico paniere

Broker In Borsa
(Scott Olson/Getty Images)

«I rendimenti ottenibili nel lungo termine con un asset allocation rischiosa sono più alti di quelli dati da una asset allocation meno rischiosa»: è una frase che diamo quasi per scontata e che, se considerassimo solo il mercato statunitense, sarebbe difficile da contestare. Il grafico qui sotto ne dà la prova.

Tuttavia, nel mondo non ci sono solo gli Stati Uniti. Tra i diversi Paesi vi sono delle normali differenze in merito ai rendimenti dell’azionario e dell’obbligazionario. La conclusione è che l’azionario non è necessariamente il migliore asset per investimenti di lungo termine e che nel lungo termine un portafoglio ben diversificato è più efficace di un investimento in una sola asset class.

Continua a leggere su MoneyFarm

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook