14 Giugno Giu 2016 1420 14 giugno 2016

Virginia Raggi, vincere a Roma per una voce su Wikipedia

A causa di un regolamento del 2008, nessun candidato sindaco può avere una voce sull'enciclopedia online a meno che non sia eletto. Roberto Giachetti (Pd) c'è: lui è un parlamentare dal 2013

Raggi
VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images

Per avere una voce sull'enciclopedia online più utilizzata al mondo bisogna vincere le comunali di Roma. Una regola che vale solo per Virginia Raggi, candidata del Movimento 5 Stelle alle comunali della Capitale. Dopo il primo turno di domenica 5 giugno, Raggi si giocherà tutto al ballottaggio contro il candidato del Pd, Roberto Giachetti. Lui, parlamentare eletto nel 2013 ed ex-collaboratore del sindaco Francesco Rutelli (di cui è stato prima capo della segreteria e poi capo gabinetto dal 1993 al 2001), una pagina su Wikipedia ce l'ha. Questione di rilevanza, risponde la società fondata da Jimmy Wales e Larry Sanger che conta circa 35 milioni di voci in oltre 280 lingue. Secondo un regolamento interno del 2008, i candidati a cariche elettive non hanno alcuna scheda sul sito. La "norma" è entrata in vigore dopo che il successo di Wikipedia aveva spinto alcuni esponenti politici ad utilizzare l'enciclopedia online a fini di propaganda elettorale. A chi protesta, la società che gestisce Wikipedia ricorda come il sito non sia un servizio giornalistico, quindi non è soggetto alla par condicio. Insomma, se Virginia Raggi riuscirà a vincere oltre a conquistarsi il seggio Capitolino avrà pure una voce in italiano scritta da uno dei 55 milioni di utenti registrati. Perché, volendo, la scheda della candidata sindaco, è già disponibile in Russo.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook