18 Luglio Lug 2016 1655 18 luglio 2016

Quando i mercati sono in tempesta, la cosa migliore è comprare a piccole dosi

Cogliere l’attimo per investire è molto difficile, soprattutto quando i mercati sono altalenanti. Meglio dilazionare nel tempo l’investimento, investendo periodicamente piccole somme piuttosto che l’ammontare totale in un’unica soluzione. Una simulazione spiega perché

Investitore Buffo
(Andrew Burton/Getty Images)

Quando si parla di investimenti, “cogliere l’attimo” e provare a guadagnare con una sola mossa azzeccata appare quanto mai utopico e sconsigliabile. Soprattutto in momenti di instabilità dei mercati come quello che si è aperto dopo il voto sulla Brexit. Lo stesso Warren Buffet, il guru della finanza, ha ricordato che “si fan soldi quando siamo fermi invece che quando ci muoviamo”. Come si risolve quindi il dilemma degli investitori alla ricerca di buone opportunità? Una risposta potrebbe essere quella di dilazionare nel tempo l’investimento, investendo periodicamente piccole somme piuttosto che l’ammontare totale in un’unica soluzione. Una simulazione di MoneyFarm mette a confronto la tattica dei piccoli passi con quella della soluzione unica. A vantaggio della prima.

Continua a leggere su MoneyFarm

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook