8 Maggio Mag 2018 0720 08 maggio 2018

Non trovate casa? Fate come Marcio Matolias, che vive in un castello di sabbia

Una scelta controcorrente e bizzarra. Ma lui è contento: non paga né tasse né affitto. L’unico problema sono i temporali

Schermata 2018 05 07 A 16
immagine presa da Youtube

La creatività nasce dalla necessità. Lo dimostra Marcio Mizael Matolias, abitante di Rio de Janeiro, che nelle spese per la casa ha scelto di andare al risparmio estremo e si è alloggiato in un castello di sabbia.

“Sono cresciuto nella baia di Guanabara, ho sempre vissuto sulla spiaggia”, spiega a The Mirror, che come tanti è andato nel suo castello a intervistarlo. “La gente paga affitti mostruosi per vivere di fronte al mare. Io invece non ho conti da pagare e me la cavo alla grande”. Almeno finché non piove.

La soluzione, che purtroppo non è esportabile in altre zone, funziona da almeno 22 anni. Marcio è una star della spiaggia ed è considerato il re del suo castello. Del resto la sua scelta, all’apparenza assurda, ha anche un senso, se si vuole, “politico”. Il Brasile è da anni teatro di una guerra di classe tra ricchissimi e ultrapoveri, in cui questi ultimi vengono sfollati dalle loro case dai tetti in lamiera delle favelas per fare spazio ai resort di lusso.

Marcio questo problema non ce l’ha: quando gli crolla una casa, ne costruisce in poco tempo un’altra, senza pagare una tassa né chiedere un permesso.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook