L’automazione avanza: a San Francisco ci sono già delle macchine che preparano hamburger

Il processo di automazione dell’industria è solo nella sua fase iniziale, ma si vedono già alcune delle sue applicazioni. Per esempio in questo fast-food, in cui una sola macchina produce panini di ogni tipo. Gli esseri umani? Ci sono ancora, ma di meno e solo in cucina

Schermata 2018 07 17 A 13
18 Luglio Lug 2018 0755 18 luglio 2018 18 Luglio 2018 - 07:55
Tendenze Online

L’erosione dei posti di lavoro prosegue implacabile, se è vero che a San Francisco hanno inventato e messo in uso anche una macchina che produce hamburger. Assemblano gli ingredienti, li sistemano, li cucinano alla perfezione. Possono creare vari tipi di hamburger, con sapori diversi e almeno 15 tipi di salse. Sono più veloci, costano di meno e sono sempre precisi. E poi, secondo i loro creatori, i fondatori di Creator, vengono incontro ai bisogni degli abitanti della città, “non è che le persone devono confrontarsi con questo nuovo modello. È il contrario: siamo noi che dobbiamo adeguarci alle nuove richieste e agli stili di vita della modernità”.

Al momento Creator accetta prenotazioni solo per l’arco di una mezz’ora i mercoledi e i giovedì di luglio e pianifica di farlo anche in agosto, periodo in cui i proprietari proseguiranno la fase sperimentale e metteranno a punto alcuni piccoli dettagli. Alla fine, però, sarà possibile fare ordinazioni dallo smartphone, come se fosse un Apple Store.

Sarà automazione, precisano, ma non totale. Le macchine non rimpiazzeranno il lavoro degli esseri umani (non di tutti, almeno), ma contribuiranno a rendere più efficace e veloce (e meno dispendiosa) una parte del processo. Non ci sarà nessuno a interagire con le persone, ma solo terminali e carte di credito. I pochi uomini saranno dietro, nelle cucine, a lavorare con le macchine.

Potrebbe interessarti anche