Arriva il caldo: un trucco semplice per capire se si è disidratati

Con l’estate insorgono i tipici problemi dell’estate: le scottature, le zanzare e il caldo che rischia di provocare malori e svenimenti. Ecco un modo per capire se l’organismo ha bisogno di bere in modo urgente

Thirsty Man 937395 960 720

da Pixabay

30 Luglio Lug 2018 0745 30 luglio 2018 30 Luglio 2018 - 07:45
Tendenze Online

Uno dei problemi delle estati molto calde è la disidratazione. Si sta a lungo in spiaggia, si gira per città e musei, si scalano le montagne e, senza accorgersi, l’organismo rimane in carenza di liquidi. Che fare? Come fanno notare su questo sito giapponese, esiste un trucco per capire subito se si è in una situazione a rischio o no.

Il Giappone, si può dire, è diventato un Paese esperto della questione. Nelle ultime settimane è stato colpito da una serie di ondate di calore anomale: nelle città del Sol Levante fa così caldo che alcune persone, per scherzo, hanno cominciato a cuocere il cibo sui tetti delle macchine. Ma la situazione è grave e gli allarmi per la salute si susseguono. Per questo motivo vengono diffusi prontuari e consigli per aiutare le persone a capire se sono disidratate o no.

Questo è uno di quelli:

Basta fare tre cose:

Pizzicare piano la pelle del dorso della mano

Lasciare la presa

Vedere quanto tempo impiega la pelle per tornare alla situazione di partenza.

La resilienza elastica della pelle è un buon indicatore (non l’unico) del livello di idratazione. In generale, se la pelle impiega più di due secondi per recuperare la forma iniziale, allora è un brutto segno. Occorre tornare il più presto ai ripari e bere molta acqua (come ogni anno consiglia qualsiasi telegiornale).

Potrebbe interessarti anche