30 Luglio Lug 2018 0725 30 luglio 2018

Come capire se un ristorante giapponese è davvero giapponese

Tanti si spacciano ma non lo sono. Molti sono cinesi: i clienti a volte lo sanno e a volte no. Ma chi volesse capirlo senza dubbi non deve fare altro che osservare alcuni dettagli

000 MD9LW
BEHROUZ MEHRI / AFP

Si presenta come un ristorante giapponese, serve cibo giapponese, ha menu in giapponese. Ma come si fa a essere sicuri che sia autentico? In Giappone hanno cominciato da poco a preoccuparsi di questo problema: nel mondo, si sono accorti, ci sono tanti ristoranti gestiti da cinesi e (meno spesso) da coreani, che si spacciano per autentici giapponesi. Come fare per evitare di cadere in trappola? Qui ci sono alcuni consigli da tenere in conto.

Vendono insieme sushi e pollo grigliato? Fuggite
È molto raro, almeno in Giappone, che le due pietanze siano servite insieme. Il sushi, nonostante le sue origini umili, è ormai considerato un piatto raffinato. Il pollo (yakitori) è una pietanza da bar, da prendere al volo e con una salsa molto saporita, in netto contrasto con le delicate sfumature di sapori che si provano con il sushi.

I piatti sul menù sono numerati? Sono cinesi
È un’abitudine che in Giappone non esiste e non esisterà mai. Mettere i numeretti serve per evitare confusione allo staff, che – si capisce – non è madrelingua giapponese e ha difficoltà a pronunciare il nome dei piatti.

Servono verza come antipasto? Scappate al volo
Nei ristoranti giapponesi veri è obbligatorio servire degli antipastini chiamati otoshi, di solito carne o verdure marinate che cambiano a seconda del giorno. Se il ristorante è un finto giapponese, allora sarà inevitabile ricevere come antipasti sempre e solo verza. Prevedibile, quindi non giapponese.

Non c’è dashi nella zuppa di miso? State all’erta
In Giappone è come non mettere il parmigiano sulla pasta. Lo fanno tutti, lo si considera necessario se non ovvio. Il dashi è un brodo fatto di pesce e alghe, cioè il senso stesso della zuppa di miso. Senza quello è come mangiare patatine senza sale.

Portano riso a parte insieme al sushi? No buono
Il sushi è già riso, almeno al 40% o al 60%. Questo i giapponesi, sia clienti che ristoratori, lo sanno benissimo. Eppure nei ristoranti giapponesi non giapponesi lo dimenticano tutti: in sostanza arriva il riso accompagnato da altro riso. Il pesce, in mezzo, lo si dimentica quasi.

Servono salsa di soia e salsa yakitori? Per carità, girate i tacchi e uscite subito
Come già spiegato prima, la salsa yakitori serve per il pollo, e solo per quello. Se la si trova già servita, pronta, in tavola, vuol dire che il ristorante tanto giapponese non è. Alcuni clienti, addirittura, la mescolano con il riso, cosa che farebbe sobbalzare sulla sedia un giapponese vero.

Potrebbe interessarti anche