18 Agosto Ago 2018 0730 18 agosto 2018

Patenti e automobili, in Italia si comincia a guidare a 20 anni

Secondo una ricerca realizzata da Automobile.it i giovani italiani prendono la patente in media dopo i 20 anni. I più veloci sono al Sud, mentre aspettano molto in Liguria, Emilia Romagna e Sardegna

Woman Driving Car 768X434

I neopatentati italiani preferiscono guidare automobili italiane. O quasi, dal momento che al primo posto delle loro scelte c’è la Fiat (che ormai italiana lo è ben poco) – in particolare la Panda, proprio per i prezzi molto competitivi, soprattutto se usata. Seguono altre Fiat, come la 500 e la 500L, mentre chi ha più disponibilità pecuniaria si orienta sulla Renault Captur, che arriva ottava nella lista stilata da Automobile.it, sito di annunci di auto usate e nuove che fornisce informazioni sul mondo, non sempre esplorato, dei neopatentati.

Una scelta dovuta in parte alla giovane età del guidatore: in Italia ci si “patenta” in media sui 21 anni, con alcune diversità regionali: in Basilicata, Sicilia e Campania lo si fa prima, mentre si aspetta a lungo in Liguria, Emilia Romagna e Sardegna.

E poi anche al fatto, piuttosto importante, che per tre anni il neopatentato non potrà guidare macchine di una certa grandezza e superare alcuni limiti di velocità.

Questa infografica realizzata da Automobile.it racconta nel dettaglio il mondo, poco esplorato, dei neopatentati:

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook