22 Agosto Ago 2018 1130 22 agosto 2018

Elogio a Martin Eden, simbolo della perseveranza: perché il talento senza duro lavoro non basta

L'immortale personaggio di Jack London ci mostra come il duro lavoro paga, fa venire voglia di alzarsi e capire le cose. Un romanzo da leggere in un tempo in cui più nessuno aggiusta le cose o i rapporti ma, semplicemente, quando non funzionano più si cambiano

Neve Linkiesta
mauro paillex / Unsplash

Continua a leggere su Centodieci

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook