29 Agosto Ago 2018 0735 29 agosto 2018

Altro che Brexit: il problema di Theresa May è che non sa ballare

Si esibisce nel suo viaggio in Africa di fronte ai bambini di una scuola sudafricana e viene tempestata di critiche: “Non sa fare nemmeno quello”, o “Si muove come Mick Jagger con un infarto”. Intanto promette un maggiore impegno economico nei confronti del continente africano

Schermata 2018 08 28 A 13

Ci sono cose che alcuni politici non dovrebbero mai fare. Ad esempio, ballare. Ne è una dimostrazione il saggio di danza esibito dal primo ministro inglese Theresa May in occasione della sua visita a una scuola in Sud Africa, dove è cominciato il suo tour istituzionale di tre giorni nel continente – occasione in cui, tra le varie cose, ha promesso un maggior impegno (economico, of course) della Gran Bretagna.

Ecco, le immagini sono queste:

Anche se molti commentatori hanno cercato di salvarla, sostenendo che si trattasse di un atto di simpatia, in cui il primo ministro “si è messo in gioco” per dimostrare affetto nei confronti dei bambini, i critici sul web sono stati spietati. “Non sa nemmeno ballare”, ha detto uno. “Si muove come Mick Jagger con un infarto”.

Ma si passa a commenti anche più duri:

Fino all’imancabile evocazione del Maybot: il primo ministro è stato più volte definito un “robot” per i suoi modi spicci e metodi meccanici. In questa occasione sembra averlo dimostrato davvero:

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook