Carta igienica, che spreco: ne consumiamo 4 chili all'anno, non è riciclabile, e per produrla servono 270mila alberi

La carta igienica è un problema per l'ambiente: sia per la quantità che ci serve, che per gli alberi abbattuti per farla. Ma le soluzioni pratiche e igieniche per ridurre il consumo esistono

Cartaigienica Linkiesta
31 Agosto Ago 2018 1035 31 agosto 2018 31 Agosto 2018 - 10:35

Siamo grandi consumatori, e grandi spreconi, di rotoli di carta igienica: ogni italiano ne consuma circa 4 chili l’anno. Troppa. E assolutamente non motivata da obiettivi di igiene: spesso la usiamo per asciugare le mani o anche per soffiarci il naso. Piuttosto, in questo spreco conta molto la martellante campagna pubblicitaria (ricordate per esempio gli spot su I sette piani di morbidezza…) di un prodotto dell’economia domestica ricco di valore. Il fatturato dell’industria europea di carta igienica è pari infatti a circa 8,5 miliardi di euro l’anno.

Continua a leggere su Nonsprecare.it

Potrebbe interessarti anche