12 Settembre Set 2018 1230 12 settembre 2018

Welfare aziendale: massimizza i risultati del tuo lavoro

Il welfare aziendale prevede vari servizi volti a incrementare il benessere dei lavoratori a cui è possibile accedere anche convertendo i premi di risultato in benefit anziché riceverli in denaro nella busta paga. Perché si tratta di una scelta conveniente?

Welfare Aziendale Linkiesta
Pixabay

Il welfare aziendale consiste nell’insieme di benefit che l’azienda mette a disposizione dei propri dipendenti per migliorare la loro vita privata e lavorativa. Può trattarsi di vari servizi, come buoni pasto, abbonamenti per il trasporto pubblico o contributi alla previdenza integrativa. Come ottenerli? Convertendo il premio di risultato riconosciuto al raggiungimento di un determinato obiettivo in questi benefit anziché riceverlo in denaro nella busta paga.

Scegliendo i benefit previsti dal welfare aziendale il lavoratore potrà beneficiare di un buon vantaggio fiscale, che diventa triplo decidendo di convertire il premio in versamenti nel proprio fondo pensione. In questo caso è previsto:

  • un aumento del limite di deducibilità dei versamenti
  • i premi versati non vengono tassati in fase di erogazione della pensione integrativa
  • l’esenzione dal contributo da versare all’INPS

“Convertendo i premi di risultato in previdenza integrativa contribuisci alla costruzione di una pensione più elevata, e il vantaggio fiscale si fa in tre.”

Continuiamo a leggere su propensione.it per scoprire nel dettaglio i vantaggi di convertire i premi di risultato in welfare aziendale.

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook