5 Ottobre Ott 2018 0551 05 ottobre 2018

Non credete ai ciarlatani: le diete miracolose non esistono

L’Antitrust ha sanzionato Panzironi con una multa di 500mila euro: spaccia pubblicità dei suoi prodotti per informazione. Ma il suo pubblico lo considera attendibile. Capace di offrire il rimedio miracoloso. Dimenticando che la salute si conquista giorno per giorno

Diet Linkiesta
Unsplash

LE DIETE MIRACOLOSE NON ESISTONO

Ho un amico che tutte le sere, tra uno zapping e l’altro, sbatte lo sguardo sui programmi televisivi del guru tuttologo Adriano Panzironi che, tra un suo libro e un prodotto da promozionare, ci promette una lunga vita fino a 120 anni. Il mio amico è come ipnotizzato dalla scioltezza con la quale l’esperto senza essere esperto sciorina il suo vangelo. E in realtà il siparietto è perfino divertente, con un giornalista che non è giornalista a fare finte domande per alzare la palla all’uomo dei miracoli.

ANTITRUST PUBBLICITÀ DIETE

Il meccanismo, tipico dei ciarlatani della salute, non poteva sfuggire a qualche magistrato o a qualche autorità, e così l’Antitrust, per il momento, ha chiesto 500mila euro di multa a Panzironi e alle emittenti televisive dove vanno in onda i suoi show. Il motivo di questa maxi sanzione non è un giudizio delle ricette miracolistiche del presunto medico, ma il fatto che tutto il suo messaggio è da considerarsi come pubblicità ingannevole. Ovvero: lui sembra parlare come un divulgatore, il programma è costruito come un talk show di informazione, ma la sostanza è tutt’altra cosa. Panzironi promuove integratori alimentari, che noi consideriamo in generale uno spreco puro, venduti dalla sua società Life120 e il programma tv, Il cercasalute, è un potente veicolo per vendere questi elisir taroccati.

Panzironi promette diete miracolose, per farci campare fino a 120 anni, ma anche cure, altrettanto miracolose, per malattie molto complicate, come il diabete. Non per nulla l’Ordine dei medici ha protestato, ma fino alla decisione dell’Antitrust tutto è passato sotto silenzio.

Continua a leggere su NonSprecare.it

Potrebbe interessarti anche
 Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato? Iscriviti alla newsletter de Linkiesta.it .

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 Seguici su Facebook