8 Ottobre Ott 2018 1500 08 ottobre 2018

Il film Snapshots porta sul grande schermo l'amore proibito tra due donne nell'America degli anni Sessanta

Tre donne, tre generazioni, tre vite: Snapshots, presentato in anteprima al Florence Queer Festival il 4 ottobre, è un film del 2018 diretto da Melanie Mayron e interpretato da Piper Laurie, Brooke Adams, Shannon Collis ed Emily Goss.

Film Linkiesta
Fotogramma del film Snapshots

Rose, 85enne, vive sola nella sua casa in campagna; la figlia Patty e la nipote Allison le fanno visita per un fine settimana per tenerle compagnia.
Al suo arrivo, Allison mostra un regalo inaspettato alla nonna: una vecchia macchina fotografica e, ancor più inattesa, una busta con delle foto sviluppate da un vecchio rullino. Le fotografie, riportate in vita dopo qualche decennio, fanno riemergere vecchi ricordi mai del tutto dimenticati. Ritraggono perlopiù una ragazza dai capelli rossi, sorridente e sicura, spesso avvinghiata a una giovane Rose dall’aria innocente e pulita. Rose rivive i ricordi di una gioventù sfumata e ritorna a sentire il peso delle scelte non fatte, del coraggio non trovato, dell’amore segreto con la sua amica – ma soprattutto amante e amata – Louise. Un amore frenato dalle convenzioni sociali, dalle leggi morali del tempo, da un matrimonio da conservare con cura, dalla paura di essere diversi, anomali.

I ricordi di Rose, scatenati dalle fotografie, sono presentati sottoforma di continui flashback che dal presente ci riportano agli anni Sessanta, alla nascita lenta e inaspettata di un amore, al coraggio e alla spensieratezza di Louise, alla timidezza e insicurezza di Rose. Le due ragazze, allora ventenni, imparano a conoscersi in un ritmo lento che culmina con la totale scoperta di sé attraverso scene di un erotismo romantico e velato.

Continua a leggere su Frammenti

Potrebbe interessarti anche